norma

Progetto norma UNI su qualifica professionale posa serramenti. Chiusa la fase preliminare

Con la nuova norma allo studio si intende definire i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di serramenti, ossia del soggetto operante professionalmente nell’ambito della relativa posa in opera in edifici sia di nuova costruzione sia esistenti, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche

Si è chiusa il domenica 17 settembre la fase preliminare di inchiesta pubblica per la definizione del progetto di norma UNI su “Posa in opera di serramenti – Parte 2: Requisiti di conoscenza, abilità e competenza del posatore di serramenti”. Nuova norma alla studio con la quale si intende definire i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di serramenti, ossia del soggetto operante professionalmente nell’ambito della relativa posa in opera in edifici sia di nuova costruzione sia esistenti, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche. Qualifica professionale per la quale al momento non esiste un percorso formativo regolamentato rendendo pertanto quantomeno necessario avviare un’attività normativa per definire e qualificare l’attività professionale di posatore di serramenti al fine di fornire garanzie al mercato e all’intera filiera delle costruzioni, aumentare il riconoscimento professionale dei singoli soggetti e fornire un utile strumento al legislatore, in un’ottica di complementarietà tra formazione tecnica e settore cogente. Ricordiamo che la norma allo studio si dovrebbe applicare ai seguenti serramenti (azionabili manualmente o motorizzati): finestre e porte esterne pedonali considerate in UNI EN 14351-1 comprensive di eventuali componenti aggiuntivi/accessori e materiali e prodotti complementari, con specifica esclusione delle finestre da tetto; – porte interne pedonali considerate in prEN 14351-2 comprensive di eventuali componenti aggiuntivi/accessori e materiali e prodotti complementari; – chiusure oscuranti e altri prodotti considerati in UNI EN 13659 comprensivi di eventuali componenti aggiuntivi/accessori, materiali e prodotti complementari; – zanzariere considerate in UNI EN 13561, comprensive di eventuali componenti aggiuntivi/accessori e materiali e prodotti complementari, qualora influenzino le caratteristiche prestazionali dei giunti di installazione. Sono esclusi dall’ambito di applicazione della presente norma: – i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di prodotti con le caratteristiche di resistenza al fuoco e di controllo fumo soggetti alla UNI 11473-3; – i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di prodotti soggetti alla UNI EN 16361; – i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di prodotti soggetti alla UNI EN 13241; – i requisiti relativi alle attività professionali ricadenti nel campo di applicazione del D.M. 37/08 e del D. Lgs. 17/2010 (Direttiva Macchine). Ricordiamo ancora che la fase di inchiesta pubblica preliminare da un lato serve a verificare che vi  sia effettivo interesse ad avviare un nuovo lavoro normativo sulla modalità per definire la professionalità del posatore di serramenti e dall’altro ad informare il pubblico circa l’intenzione di avviare lavori di normazione in questo senso.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Serramenti+design © 2017 Tutti i diritti riservati