associazioni

Posa in opera dei serramenti. Siglato accordo tra le associazioni di settore su marchio qualità

Sostenuto dalle maggiori associazioini del settore, il nuovo Marchio Posa Qualità dovrà distinguere i migliori costruttori italiani di serramenti di tutti i materiali, offrendo ai consumatori italiani uno strumento tangibile per individuare le aziende che, aderendo a tale marchio, offriranno anche una garanzia assicurativa post vendita sul prodotto installato fino a 10 anni
0
152

Proseguono i fermenti non solo normativi sulla posa in opera dei serramenti. Posa in opera dei serramenti sul quale è stato siglato un accordo per il lancio sul mercato italiano di un nuovo Marchio di Qualità da parte di: Anfit (Associazione Nazionale per la Tutela della Finestra Made in Italy), CNA (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa), Confartigianato Imprese, LegnoLegno Consorzio Nazionale Serramentisti, EdilegnoArredo (Associazione nazionale fabbricanti prodotti per l’edilizia e l’arredo urbano di FederlegnoArredo), PVC Forum Italia Centro di informazione sul PVC e UNICMI (Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche, dell’Involucro e dei serramenti).

Associazione portartici di interesse che, complessivamente, riuniscono le maggiori realtà industriali italiane della filiera dei serramenti; un mercato che stando ai dati UNICMI nel 2017 ha rappresentato un fatturato complessivo di 4,1 miliardi di euro (mentre il solo segmento rappresentato della posa in opera/installazione è stimabile attorno ai 500 mln di euro). Nelle intenzioni delle associazioni coinvolte, il nuovo Marchio Posa Qualità dovrà distinguere i migliori costruttori italiani di serramenti di tutti i materiali, offrendo ai consumatori italiani uno strumento tangibile per individuare le aziende che, aderendo a tale marchio, offriranno anche una garanzia assicurativa post vendita sul prodotto installato fino a 10 anni.

Il progetto Marchi Posa Qualità prevede un piano di formazione che coinvolgerà tutta la filiera industriale del serramento, “un Marchio che certificherà la qualità della progettazione della posa attraverso severi test di laboratorio e un Marchio che garantirà e verificherà la sua corretta esecuzione attraverso controlli a campione” si legge nel comunicato. Tutto questo per “garantire il consumatore italiano della reale rispondenza delle prestazioni dei serramenti arrivando ad assicurarle per 10 anni dalla loro installazione.”

Infatti, con la garanzia di rimpiazzo e posa in opera dei serramenti installati dai costruttori in possesso del nascente Marchio, l’assicurazione collegata dovrebbe garantire al cliente il rimpiazzo dei serramenti che, dopo la loro installazione, risultassero non idonei alle prestazioni a cui sono destinati. A garantire la necessaria terzietà del Marchio Posa Qualità Serramenti sarà un Comitato di Garanzia composto da personalità esterne al mondo dei serramenti: Università, Associazioni di Consumatori, Associazioni di Amministratori di Condominio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here