mercato

Mercato immobiliare mantiene trend di crescita (in rallentamento) anche nel 1° trimestre 2018

Il mercato immobiliare residenziale risulta essere cresciuto anno su anno del 4,3% (ma in rallentamento rispetto al 6,3% registrato in precedenza), mettendo così a segno il dodicesimo aumento trimestrale consecutivo. In termini numerici nel periodo gennaio-marzo 2018 il mercato residenziale ha registrato 127.277 compravendite
0
30

Come era nelle attese, la trimestrale sull’andamento delle transazioni immobiliari diffusa da OMI conferma come pure il 1° trimestre 2018 ne prosegue il trend positivo, pur registrando un rallentamento ( rispetto al precedente trimestre ) e contenuti segnali di flessione in alcune grandi città. Il mercato immobiliare residenziale risulta essere cresciuto anno su anno del 4,3% (ma in rallentamento rispetto al 6,3% registrato in precedenza), mettendo così a segno il dodicesimo aumento trimestrale consecutivo. In termini numerici nel periodo gennaio-marzo 2018 il mercato del mattone ha registrato 127.277 compravendite di abitazioni .

Ulteriore aumento che consente di riassorbire quasi interamente le pesanti perdite nel numero delle compravendite registrate nel 2012. Stabile la superficie media delle abitazioni compravendute, pari a circa 105 mq. In crescita, sempre nel comparto abitativo, anche il mercato delle cantine e delle soffitte, in aumento del 9,9%, che raggiunge punte del +22% nelle aree del Nord Est. L’incremento di compravendute è stato più deciso nei Comuni non capoluogo (+5,5%), mentre i Capoluoghi si sono fermati a un +2,3%. Napoli è la città che è cresciuta più intensamente e che fa segnare il suo 15° rialzo consecutivo (+11,8%). Più arretrati gli altri grandi capoluoghi: Torino ha registrato un +3,9%, Milano un +0,9% e Palermo è di nuovo in crescita (+1,7%), dopo la flessione registrata lo scorso trimestre. Tornano, invece, in campo negativo le compravendite di abitazioni a Genova (-3%) e a Firenze (-1,1%) mentre proseguono i cali a Roma (-1,9% dopo il -1,3% dello scorso trimestre) e a Bologna (-2,7%) dove il mercato registra un arretramento per il quarto trimestre consecutivo.

Nel mercato immobiliare non residenziale segnano un incremento pure le compravendite del comparto terziario-commerciale, che comprende uffici, negozi, edifici commerciali, depositi commerciali e autorimesse. Complessivamente il segmento segna un incremento del +5,9% rispetto allo stesso periodo del 2017. Tuttavia a fronte di un dato in rialzo dell’8,2% fatto registrare dal settore produttivo e del 9,2% dal terziario (negozi e centri commerciali), il mercato degli uffici mostra un sensibile calo ( 9,5%).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here