componente

In arrivo l’innovativo equilibratore di pressione per vetrocamera SWISSPACER Air

Costruttivamente SWISSPACER Air si presenta come una boccola in metallo dotata di una membrana speciale integrata. La struttura particolare della boccola impedisce la formazione di vapore tra i pannelli di vetro della camera, che a sua volta comporta la formazione di condensa o il danneggiamento degli strati low-e metallici
0
51

Come aveva già annunciato alla precedente edizione di Glasstec, il produttore di distanziatori “warm edge” SWISSPACER per l’edizione della manifestazione tedesca che aprirà i battenti ad ottobre presenterà ufficialmente al mercato mondiale l’innovativo SWISSPACER Air, originale e funzionale componente che permette l’equalizzazione tra la pressione ambientale e quella presente nel vetrocamera. Soluzione che risponde ad uno dei problemi più gravi presentati dai vetrocamera: quello di non permettere che la pressione dell’aria contenuta tra le lastre di vetro possa adeguarsi a quella atmosferica. Compensazione resa impossibile dalla chiusura ermetica del vetrocamera. Ciò determina che qualunque pressione atmosferica diversa da quelle del luogo in cui il vetrocamera è stato ermeticamente sigillato, crei fisicamente una sollecitazione verso l’esterno (se la pressione atmosferica è inferiore) o vero l’interno ( se la pressione atmosferica è superiore) delle lastre vetrate che lo compongono. Deformazioni verso l’esterno o verso l’interno che si verifica anche nel caso di trasporti che presentano grandi dislivelli, ad esempio quando si attraversano passi di montagna, gallerie, oppure nei casi di trasporto per via aerea. E tanto più alte sono le differenze di pressione tanto maggiori sono le tensioni esercitate sui bordi del vetro. Tensioni che possono non solo arrivare a danneggiare il giunto perimetrale, ma a provocare la rottura del vetro.

SWISSPACER Air: di facile applicazione si monta in 3 minuti

Passibilità di danneggiamento che può essere ridotto al minimo se tra il “clima” esterno e l’aria definita dalla spazio tra i pannelli avviene un bilanciamento continuo della pressione. Ed è esattamente questa la funzione svolta dall’innovativo SWISSPACER Air. “Alla presentazione del prodotto all’ultima edizione di Glasstec già avevamo la certezza che SWISSPACER Air funziona” ha spiegato Martin Henseler responsabile Sviluppo e Product management del produttore svizzero. “Eppure, nella produzione industriale è risultato che alcuni degli aspetti presentati dal componente non erano ancora in linea con le nostre aspettative e non erano ancora in grado di soddisfare i nostri standard qualitativi. Grazie agli adeguamenti effettuati e verificati ora siamo certi che SWISSPACER AIR soddisfa tutti i requisiti”. Costruttivamente SWISSPACER Air si presenta come una boccola in metallo dotata di una membrana speciale integrata. La struttura particolare della boccola impedisce la formazione di vapore tra i pannelli di vetro della camera, che a sua volta comporta la formazione di condensa o il danneggiamento degli strati low-e metallici.

SWISSPACER Air: integrabile anche nei vetrocamere già installati

Grazie SWISSPACER Air si ha una equalizzazione permanente della pressione, il vetrocamera mantiene la sua funzione e la sua qualità nel tempo. Ciò significa, per i clienti finali nonché per i produttori di vetrocamere e di finestre, poter garantire, e garantirsi, un´elevata sicurezza indipendentemente dalle condizioni climatiche. L’applicazione del componente al vetrocamera è molto semplice ed affidabile . “I nostri clienti ricevono l’attrezzo giusto e istruzioni di montaggio precise” ha spiegato Karl-Theo Roes, responsabile dello Sviluppo di mercato e delle innovazioni di SWISSPACER. Rispetto ai tubi capillari, i tempi di montaggio vengono nettamente accorciati: SWISSPACER Air viene infatti posizionato in meno di tre minuti. La lavorazione semplice consente una ripetibilità elevata e una qualità costante. “Ciò risparmia ai nostri clienti tempo e denaro prezioso” ha continuato Karl-Theo Roes. Il piccolo componente scompare in modo invisibile nel giunto periferico del sigillante secondario. Essendo perfettamente integrato nel giunto SWISSPACER Air rimane protetto da eventuali colpi in fase di stoccaggio, trasporto e montaggio del vetrocamera.

Per quanto riguarda la qualità SWISSPACER non scesa a compromessi. “Abbiamo utilizzato il tempo per far sottoporre SWISSPACER Air verifiche accurate da parte dell’ift Rosenheim ed attualmente siamo attualmente nella fase della sua certificazione edilizia da parte del Deutsches Institut für Bautechnik (DIBT)“ ha affermato Martin Henseler. SWISSPACER Air può essere integrato anche nelle vetrate isolanti già installati per contrastare carichi climatici esistenti. Come accennato in apertura sarà presentato all’edizione Glasstec di quest’anno (padiglione 11/F42) e solo successivamente reso disponibile sul mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here