agevolazioni

Investimenti pubblicitari incrementali. Definiti criteri e modalità attuazione agevolazione

Le comunicazioni devono essere presentate esclusivamente per via telematica, utilizzando i servizi telematici che saranno messi a disposizione nell’apposita area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate. Online module e sitruzioni per la compilazione
0
359

Frontespizio modulo per dichiarazione investimenti pubblicitari incrementaliCome previsto dal “Regolamento attuativo del credito di imposta su investimenti pubblicitari incrementali” pubblicato sulla GU n. 170 del 24 luglio 2018 è stato diffuso quanto disposto dal  provvedimento del Capo del Dipartimento per l’informazione e l’editoria, previsto dall’art. 5, comma 1 del DPCM 16 maggio 2018, n. 90, con il quale è approvato il modello di comunicazione telematica e sono definite le modalità per la presentazione della comunicazione sull’apposita piattaforma dell’Agenzia delle Entrate, ai fini della fruizione del credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani, periodici e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, così come indicato all’articolo 57-bis del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50.

Il modello di comunicazione e le relative istruzioni per la compilazione sono disponibili per la sola consultazione, anche nella sezione dedicata. Ricordiamo che per beneficiare dell’agevolazione è necessario che l’ammontare complessivo degli investimenti pubblicitari incrementali realizzati superi almeno dell’1% l’importo degli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi d’informazione nell’anno precedente.

Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati (elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative) e spetta anche in relazione agli investimenti effettuati, esclusivamente sulla stampa (anche online), dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017, rispetto agli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nel corrispondente periodo dell’anno 2016.

Le comunicazioni devono essere presentate esclusivamente per via telematica, utilizzando i servizi telematici che saranno messi a disposizione nell’apposita area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate. Nel comunicato che ne da notizia, il Dipartimento per l’informazione della Presidenza del Consiglio specifica inoltre che “ per le comunicazioni telematiche per l’anno in corso, relative agli investimenti effettuati nell’anno 2018, nonché quelle relative agli investimenti effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017 esclusivamente sulla stampa quotidiana e periodica anche online, dovranno essere presentate, separatamente, dal 22 settembre al 22 ottobre”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here