sperimentazione

Progetto modulo Biosphera si evolve in Equilibrium. Tra i partner sempre Internorm

Biosphera Equilibrium  rimarrà in esposizione a Milano, in Piazza Beccaria, fino a domenica 14 ottobre dopodiché inizierà il suo road show di due anni che coinvolgerà diverse città tra Italia e Svizzera
0
123

Inaugurato a Milano Biosphera Equilibrium by Aktivhaus, terza tappa dell’evoluzione progettuale/ sperimentale di modulo abitativo mobile di 45 mq che vuole rappresentare una nuova categoria di edifici in grado di rigenerare mente e corpo degli abitanti.

45 tra partner pubblici e privati che hanno collaborato per cercare di creare quella che sia effettivamente un nuovo paradigma delle costruzioni”. Ha premesso Mirko Taglietti presidente del comitato scientifico di Aktivhaus, nel presentare il terzo capitolo di un percorso nato nel 2014 con il modulo abitativo Biosphera 1.0 e proseguito nel 2016 con Biosphera 2.0. Il focus di quest’ultima fase riguarda il benessere abitativo, il rigenerarsi di corpo e mente che deve avvenire, e non ancora avviene, all’interno delle zone abitate. di qui la definizione di Equilibrium.

Tra i partner di Biosphera Equilibrium sempre Internorm Italia  che ha ancora fornito tutti i serramenti presenti, a partire dall’ingresso al modulo costituito da un portoncino isolante HT410; modulo tecnico degli impianti è isolato dall’esterno con un serramento fisso + apribile serie KF310, in PVC/Alluminio e con vetro triplo dall’ampio alzante scorrevole HS330 della zona giorno è in legno lamellare interno, con all’esterno la protezione dell’alluminio.

Soluzione di alta tecnologia per il bagno dove è stato impiegato il nuovo portafinestra con oscuramento integrato in PVC/alluminio modello KV350 (nell’immagine l’angolare), con veneziana integrata alimentata da pannello fotovoltaico.

Biosphera Equilibrium. 2 anni di tour e sperimentazione

Quando ci ritroviamo allaperto in un ambiente naturale il nostro corpo e la nostra mente si rigenerano. È la nostra esperienza ad insegnarcelo e sono la psicologia, la genetica, la neurologia e la fisiologia e confermarlo scientificamente – ha sottolineato Mirko Taglietti. A questo progetto hanno lavorato biologi, psicologi, architetti, ingegneri, botanici, creativi, illuminotecnici, neuroscienziati, artisti, artigiani e visionari. Lo scopo è stato realizzare un edificio dove accadono i medesimi fenomeni di rigenerazione fisica psichica.

A quest’idea si somma la necessità degli obblighi da garantire entro il 2030 di casa energeticamente attiva, come già predisposto in Biosphera 2.0.

Biosphera Equilibrium  rimarrà in esposizione a Milano fino a domenica 14 ottobre dopodiché inizierà il suo road show di due anni che coinvolgerà diverse città tra Italia e Svizzera vedrà il progetto testato come abitazione, scuola, ufficio e residenza sanitaria tramite monitoraggio diretto degli abitanti, al fine di riuscire a riportare questo nuovo concetto di abitazione nelle nuove costruzioni delle città.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here