Macchine lavorazione

Nuovo centro di lavoro. Pianificazione ed efficienza in officina

Per la produzione ottimizzata di porte, finestre e facciate
0
542

La pianificazione efficiente del lavoro di officina, per rendere più precise e veloci, oltre che sicure, tutte le fasi di produzione degli infissi, è indubbiamente un fattore essenziale nella professione del serramentista. Continuare a investire in questa direzione consente infatti di migliorare le performance di prodotto e di servizio, potendo garantire ai propri clienti la massima qualità delle soluzioni, tempi di realizzazione contenuti e costi realmente correlati al valore di quanto proposto. Distribuito da Schüco Italia (Padova) il nuovo centro di lavoro Schüco AF 300 per la lavorazione ottimizzata di porte, finestre, elementi scorrevoli e facciate, in alluminio e acciaio, è un utile strumento per raggiungere concretamente questi obbiettivi. La soluzione si distingue dai prodotti con analoghe funzioni presenti sul mercato per il livello particolarmente elevato delle prestazioni. Molto robusta e compatta (macchina a controllo numerico con 4 assi), è dotata di cinque morse pneumatiche con posizionamento automatico indipendente e di un sistema ad elevata precisione di controllo dello spostamento degli assi. Un’ulteriore caratteristica è quella di effettuare le operazioni tipiche di fresatura, foratura, intestatura e filettatura in modo estremamente veloce (per i più esperti, ad esempio, la velocità di spostamento rapido sull’asse X è di 120m/min; accelerazione 4,2 m/s2), senza dimenticare la sicurezza (Schüco AF 300 è completamente carterizzata, con apertura e chiusura automatiche). Con il nuovo Centro di lavoro, pensato per comunicare con i nuovi software MCO e SchüCAM, insieme al software SchüCAL già disponibile, Schüco ha voluto superare la logica di prodotto per offrire ai propri partner un sistema integrato di progettazione e di lavorazione dei materiali. L’intero sistema è in grado di ottimizzare i principali processi produttivi degli infissi, dalle fasi di preventivazione e di disegno fino a quelle di trasformazione. “Ciò che rende unica questa soluzione, infatti, – ha spiegato Giorgio Nobile direttore tecnico della divisione Involucro Edilizio, –è il collegamento del software che gestisce la macchina, SchüCAM, con il software di disegno, calcolo e preventivazione, SchüCAL, attraverso il nuovo software di interfaccia, MCO, che converte i dati del progetto in un preciso programma di lavoro. Il modulo MCO consente di visualizzare quanto realizzato con SchüCAL e, in modo estremamente semplice e intuitivo, di verificarne la correttezza, potendo effettuare delle modifiche, togliere degli elementi o aggiungere delle informazioni  supplementari, in altre parole personalizzando il disegno iniziale a seconda delle necessità”. Utilizzando questo applicativo, tutte le fasi di programmazione e di lavorazione possono essere verificate ed eventualmente corrette dall’operatore, sia da PC che da consolle a bordo macchina. Proprio per la gestione della macchina è stato invece sviluppato il software SchüCAM, che controlla, sia il ciclo di lavoro, sia le varie funzioni di Schüco AF 300

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here