direttiva Ue

Revisione Direttiva prestazioni energetiche in edilizia. Invio opinioni partecipando a consultazione

La consultazione si chiuderà il 31 ottobre e fa parte della valutazione della direttiva che la Commissione è tenuta ad effettuare entro il 1º gennaio 2017 con l’assistenza di un comitato di rappresentanti degli Stati membri e che dovrebbe riflettere l’esperienza acquisita e i progressi compiuti.
0
263

ConsultazioneConsiderando l’importanza che ha per il mercato delle costruzioni e dei serramenti in particolari, l’avviata fase di revisione della Direttiva 2002/91/CE così come integrata dalla 2010/31/UE, sollecitiamo ancora gli operatori della filiera a contribuire alla sua formulazione attraverso la partecipazione all’attuale fase di consultazione pubblica. Consultazione avviata dalla Direzione Generale per l’Energia della Commissione Europea con l’obiettivo di raccogliere fino al 31 ottobre 2015 indicazioni, valutazioni al preciso scopo di raccogliere suggerimenti ed osservazione anche da parte di organizzazioni private, associazioni di categoria, PMI, società di consulenza, cittadini, ecc. su come procede alla revisione della direttiva stessa. La consultazione fa parte della valutazione della direttiva che la Commissione è tenuta ad effettuare entro il 1º gennaio 2017 con l’assistenza di un comitato di rappresentanti degli Stati membri e che dovrebbe riflettere l’esperienza acquisita e i progressi compiuti proprio grazie all’adozione della direttiva. Nei fatti la consultazione pubblica ne ha avviato il processo di revisione che dovrà concludersi entro la fine del 2016 come previsto dall’articolo 19 della direttiva stessa “La Commissione, assistita dal comitato istituito dall’articolo 26, valuta la presente direttiva entro il 1 o gennaio 2017 alla luce dell’esperienza acquisita e dei progressi compiuti nel corso della sua applicazione e, se necessario, presenta proposte“. A tal fine pure la Commissione sollecita la partecipazione delle parti interessate ad inviare le proprie opinioni entro il 31 ottobre 2015. La consultazione si compone di dodici sezioni. Le domande sono in inglese, ma la Commissione invita a rispondere in una qualsiasi delle lingue ufficiali dell’Ue. I contributi ricevuti saranno in seguito pubblicati sul sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here