fiscalità

Studi di settore e cluster commercio serramenti. Stimata pure numerosità ingrosso e dettaglio

L’evoluzione degli studi di settore ha portato alla definizione di precisi cluster anche per la distribuzione al dettaglio e all’ingrosso dei serramenti. Il profilo che ne viene tracciato ne riporta le caratteristiche presentate anche in termini di servizio offerto
0
874

Nell’attesa che prenda corpo la stabilita – dalla Legge di Bilancio – abolizione entro il 31 dicembre degli Studi di settore per quest’anno costituiscono comunque lo strumento statistico a cui fare riferimento per verificare, in fase dichiarativa, il posizionamento della maggioranza delle aziende serramentistiche rispetto a congruità e coerenza con quanto indicato dallo studio con riferimento al settore / attività economica di appartenenza, ai processi produttivi utilizzati, all’organizzazione, ai prodotti e servizi oggetto dell’attività, alla localizzazione geografica e agli altri elementi significativi (ad esempio area di vendita, andamento della domanda, livello dei prezzi, concorrenza, ecc.). Nell’attesa che vengano fissate le specifiche tecniche per il 2017,  sul numero di marzo di “serramenti + design” in distribuzione segnaliamo come l’evoluzione nel tempo di tali studi forniscono indirettamente anche significative informazioni sull’evoluzione di tali settori. Con riferimento alla filiera serramentistica l’ultimo in ordine di tempo ad essere stato aggiornato (maggio 2015) introducendo significative novità è l’evoluzione VM 11U (del 2012 ossia il WM11U relativo a “Commercio all’ingrosso e al dettaglio di ferramenta ed utensileria, termoidraulica, legname, materiali da costruzione, piastrelle, pavimenti e prodotti vernicianti” al suo interno per la prima volta tra le attività economiche relative al commercio (ingrosso e dettaglio) sono stati definiti precisi cluster (6, 8 e 15) anche per quanto riguarda serramenti – infissi, individuandone i gruppi omogeni pure in termini di significatività economica per verificarne l’aderenza alla concreta realtà imprenditoriale a cui appartengono attraverso una strategia di analisi che combina in sequenza due tecniche statistiche di tipo multivariato. In base ai codici di attività ne viene stimata pure la numerosità evidenziando, nei cluster del commercio all’ingrosso, la massiccia diffusione della commercializzazione di serramenti pronti per la posa di provenienza estera. I rivenditori al dettaglio di serramenti sono stati racchiusi nel cluster 6 “punti vendita al dettaglio di serramenti e materiali di finitura”. All’interno dell’universo definito, la loro numerosità stimata è

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here