controllo accessi

Kazakistan – Astana EXPO 2017. È CAME il sistema tecnologico di controllo accessi

Gli accessi pedonali del polo espositivo di Astana sono controllati da 56 tornelli automatici XVia e da 4 tornelli a battente Saloon, appositamente installati per gestire l’ingresso dei visitatori diversamente abili. Sono presenti, inoltre, 11 tornelli a tripode Twister per l’accesso agli uffici degli organizzatori e al centro logistico. Completa la fornitura anche un sistema di gestione automatica dei parcheggi per l’accesso di abbonati, visitatori, operatori e VIP
0
390

È made in Italy il sistema di controllo accessi progettato per gestire gli ingressi al sito dell’Esposizione Universale dedicata al tema “Energia del futuro” in corso di svolgimento ad Astana in Kazakistan. A renderlo noto è CAME la cui tecnologia sta gestendo le porte ai visitatori di Astana EXPO 2017 che si chiuderà a settembre. Al centro della piattaforma tecnologica l’oramai noto tornello a tripode XVia, dotato di testa di lettura intelligente e progettato dal Gruppo italiano per Expo Milano 2015. Gli accessi pedonali del polo espositivo di Astana sono controllati da 56 tornelli automatici XVia e da 4 tornelli a battente Saloon, appositamente installati per gestire l’ingresso dei visitatori diversamente abili. Sono presenti, inoltre, 11 tornelli a tripode Twister per l’accesso agli uffici degli organizzatori e al centro logistico. Completa la fornitura anche un sistema di gestione automatica dei parcheggi per l’accesso di abbonati, visitatori, operatori e VIP alle 8 aree di posteggio presenti all’esterno del sito espositivo che dispongono complessivamente di 5.300 posti auto, alle quali si aggiungono le 3 aree riservate allo staff dell’evento, con 350 posti auto. Complessivamente sono state installate 100 unità di ingresso e uscita, di cui 14 a doppia altezza per i pullman, 18 telecamere OCR per il riconoscimento della targa delle auto, 20 casse automatiche PS One per il pagamento della sosta, 35 tabelloni segnaletici per la gestione degli spazi gratuiti e 12 barriere Gard, per un totale di 185 dispositivi collegati. Il sistema è gestito da un unico server rindondato collegato a tutte le aree attraverso una complessa rete in fibra ottica, un’unica rete di supervisione e monitoraggio in tempo reale, che prevede anche un sistema Voip per la gestione delle chiamate citofoniche provenienti dai varchi e dalle casse automatiche. I visitatori possono quindi accedere ai parcheggi con il biglietto tradizionale o accreditarsi attraverso un badge con chip Myfare. È prevista, inoltre, la possibilità di inviare inviti con QR code che possono essere utilizzati da smartphone o su supporto cartaceo per accedere anche gratuitamente alle aree di parcheggio. Attraverso la tecnologia CAME Connect, è possibile gestire da remoto le automazioni presenti sulla piattaforma di Astana EXPO 2017. Il programma, installato presso la control room dell’Esposizione Universale, viene utilizzato per monitorare in tempo reale e in modo centralizzato il sistema di controllo accessi, inviando attraverso e-mail eventuali allarmi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here