azienda

OIKOS a Cersaie con un racconto esperenziale dedicato all’area “di mezzo”

n questo voler portare a CERSAIE la sua storia, fatta di made in Italy, il produttore veneto ha scelto di esporre le sue opere rivestendole con combinazioni di materiali di assoluto impatto come la ceramica e l’alluminio, il legno e la pietra naturale, accompagnandole con un’inedita scelta cromatica
0
145

Oikos a CersaieAnnunciata da Oikos la scelta di entrare nel mondo della finitura e dell’interior design partecipando con le sue architetture d’ingresso a Cersaie 2019, Salone internazionale della a ceramica e dei rivestimenti.

Lo farà con uno stand “estremamente rappresentativo”, un percorso visivo che darà modo ai presenti di percepire l’evoluzione dell’azienda in termini tecnici ed estetici. Perché Oikos di strada ne ha fatta in questi anni, affiancando pian piano al puro concetto di efficienza prestazionale delle porte blindate quello della progettazione, del “su misura”, della realizzazione fatta ad arte grazie alle sue solide competenze artigiane oltreché industriali.

Scelta che intende valorizzare quella progettualità no-limits, riconosciuta e apprezzata da progettisti e architetti italiani ed esteri.

E allora ecco che a Cersaie il mondo Oikos si trasforma in un racconto esperienziale, nel viaggio di un’azienda che non ha temuto di superare i suoi stessi confini per arrivare a dare dignità architettonica alla porta d’ingresso e allo spazio interno/esterno in cui si colloca” si legge nel comunicato.

L’ingresso, quell’area “di mezzo” che collega il dentro e il fuori, ma che si tende a sentire inspiegabilmente un po’ estranea perché discostata dal living, è da anni oggetto di ricerca da parte dei produttori di porte blindate di soluzioni e scelte architettonice che ne permettano a tutti gli effetti di entrare a fare parte dell’ambiente domestico condividendone lo stile, le nuance, la personalità del committente.

La porta d’ingresso smette di essere semplicemente punto d’accesso dell’abitazione per divenire spazio e richiedere una sua architettura, resa attraverso la scelta dei materiali, le dimensioni, gli abbinamenti cromatici, le boiserie, i fianchi luce, il contesto installativo.

In questo voler portare a Cersaie la sua storia, fatta di made in Italy, di artigianalità e di tecnologia evoluta, il produttore veneto ha scelto di esporre le sue porte rivestendole con combinazioni di materiali di assoluto impatto come la ceramica e l’alluminio, il legno e la pietra naturale, accompagnandole con un’inedita scelta cromatica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here