azienda

Compravendite nel residenziale. Oltre 123 miliardi di fatturato nel 2022

Il mercato immobiliare residenziale nel 2022 si chiude per OMI con oltre 784mila transazioni, il 4,7% in piĂą rispetto a quelle registrate nel 2021. Quasi il 57% del fatturato generato riguarda acquisti di abitazioni ubicate nelle macro aree del Nord, circa 70 miliardi di euro; quasi 30 miliardi di euro, circa il 25%, sono invece riferiti ad abitazioni compravendute nel Centro, e i restanti 23 miliardi di euro, poco meno del 19%, riguarda scambi di residenze del Sud e delle Isole

Compravendite nel residenziale. OMI conferma crescita nel 2022Pur con un andamento che è andato via via indebolendosi nel corso dell’anno,  (si leggano i servizi di approfondimento sviluppati sulle pagine di “serramenti design e componenti“),  le compravendite nel residenziale rilevate da OMI fanno complessivamente segnare nel 2022 una crescita del 4,7%.

Stando a quanto indicato nel consueto rapporto rilasciato, lo scorso anno il mercato residenziale avrebbe fatto complessivamente  registrare 784.486 transazioni, confermando, quindi, il trend positivo registrato a partire dal 2014, interrotto dal dato negativo del 2020 (-7,7%). Mentre l’indice dei prezzi, seppure in recupero,  si mantiene ancora lontano dai  valori raggiunti nel 2004

Nel 2022 l’incremento delle compravendite nel residenziale risulta essere stato più accentuato nelle macro aree territoriali del Sud (+7%) e nelle Isole (+ 9,1%). Se la Lombardia si conferma la regione con il maggior numero di compravendite nel corso dell’anno (oltre 165mila), è l’Umbria a far segnare il maggior rialzo con oltre 11mila scambi e una crescita del 14,2%. Seguono la Basilicata (+12,6%) e il Molise (+10,7%).Compravendite nel residenziale. OMI conferma crescita nel 2022

Tra le grandi cittĂ , invece, troviamo in testa Palermo (+11,3%), seguita da Milano (+6,1%), Torino (+5,9%) e Bologna (+3,4%). Nel complesso, sono state vendute abitazioni per un totale di oltre 83 milioni di metri quadrati (+3,2%), con una superficie media per unitĂ  abitativa compravenduta pari a 106,8 metri quadrati.

Tornando sui valori rilevati, la stima dei dati relativi al fatturato movimentato dalle compravendite nel residenziale nel  2022  indicano un ammontare complessivo di poco superiore ai 123 miliardi di euro, in rialzo rispetto al 2021 del 3,9%, 4,7 miliardi di euro in più.

Quasi il 57% del fatturato riguarda acquisti di abitazioni ubicate nelle aree del Nord, circa 70 miliardi di euro; quasi 30 miliardi di euro, circa il 25%, sono invece riferiti ad abitazioni compravendute nel Centro, e i restanti 23 miliardi di euro, poco meno del 19%, riguarda scambi di residenze del Sud e delle Isole.

Significativamente il fatturato per scambi di abitazioni  risulta essere in aumento in tutte le aree del paese, con tassi che passano dal rialzo lieve dello 0,3 % registrato nel Nord Est al +8,3% osservato nelle Isole. Per contro, rispetto al 2021, il valore medio di un’abitazione compravenduta diminuisce di 1.100 euro in media nazionale.

Il calo maggiore si osserva al Centro, 3.000 euro medi in meno e nel Nord Est, dove la diminuzione è di circa 2.000 euro. L’unica eccezione è il Nord Ovest dove il valore medio di un’abitazione compravenduta è aumentato nel 2022 di circa 1.300 euro. In valore assoluto, il fatturato medio (per unità abitativa) resta sempre più elevato al Centro dove un alloggio è scambiato a circa 190 mila euro; nel Sud e nelle Isole il valore medio dell’abitazione compravenduta rimane sotto i 115 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome