fiscalità

In GU il decreto attuativo sulle agevolazioni per le opere di ingegno (“Patent Box”)

Già in vigore, invece, il decreto che rende operativo il credito d’imposta sulle spese in ricerca e sviluppo (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2015), che rientra anch’esso nella strategia di "Finanza per la crescita"
0
552

gazzetta 20 ottobrePubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto di attuazione del cosiddetto “Patent Box”, norme introdotte nella legge di stabilità per il 2015 che prevedono una tassazione agevolata sui redditi derivanti dalle opere di ingegno (marchi e brevetti). Ricordiamo che l’agevolazione consiste in una deduzione pari al 30% nel 2015, al 40% nel 2016 e al 50% dal 2017 di tali redditi. Il decreto di attuazione stabilisce l’ambito di applicazione delle misure, i soggetti beneficiari, fissa i criteri per la determinazione del reddito agevolabile e le modalità per l’opzione del regime fiscale agevolato che dura cinque anni ed è rinnovabile. Era già in vigore, invece, il decreto che rende operativo il credito d’imposta sulle spese in ricerca e sviluppo (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2015), che rientra anch’esso nella strategia di “Finanza per la crescita

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here