azienda

FerreroLegno “evolve” sede e creatività per le porte di design di oggi e di domani

A spiegarne l’articolazione alla stampa specializzata invitata in sede ieri, il management dell’azienda. Giuseppe Ferrero, Presidente e A.D., ne ha ripercorso storia e motivazioni; Ilaria Ferrero, Direttore Generale, ne ha tracciato vocazione e profilo strategico e Stefano Paul Zanenga, Direttore vendite e marketing, posizionamento e direttrici di sviluppo del mercato sia nazionale che internazionale
0
515

FerreroLegno nuovo show roomOgni nostro prodotto si poggia su due cardini molto solidi: mente aperta e qualità indiscutibile. E mette in comunicazione l’artigianalità di una volta ed il design di domani. Perché per noi questo straordinario oggetto non connette solo due ambienti. E’ una filosofia di vita.

Questo il testuale posto sotto la grande scritta Creativity che capeggia il lungo corridoio che come un palco da sfilata di moda introduce nel nuovo grande showroom che caratterizza la riqualificata ristrutturazione della sede di FerreroLegno a Magliano Alpi (CN) tra le prime realtà italiane ad essersi specializzata nella produzione, personalizzata, di sistemi e soluzioni di apertura e chiusura per interni.

Intervento di ristrutturazione che ha riguardato le aree pubbliche (area welcome, showroom e area formazione) e private (uffici) ed è inserito in una strategia di ampio respiro avviata nel 2017 per meglio esprime l’evoluzione del valore dell’identità e del brand FerreroLegno. Strategia che ha già espresso un nuovo logo e un nuovo pay-off per raccontarne l’evoluzione caratterizzata da una costante attenzione verso la qualità e la ricerca in innovazione tecnologica, estetica e funzionale.

Strategia concreta espressione della crescita di una azienda tipicamente tricolore che nasce come falegnameria artigianale nel 1950- si specializza nella produzione di serramenti nel 1960 – ne industrializza i processi nel 1970 e decide di specializzarli nella sola produzione, personalizzata, di porte da interni nel 1980.

A spiegarne l’articolazione alla stampa specializzata invitata in sede ieri, il management FerreroLegno incontro con la stampadell’azienda. Giuseppe Ferrero, Presidente e A.D., ne ha ripercorso storia e motivazioni; Ilaria Ferrero, Direttore Generale, ne ha tracciato vocazione e profilo strategico e Stefano Paul Zanenga, Direttore vendite e marketing, posizionamento e direttrici di sviluppo del mercato sia nazionale che internazionale. Management poi completato da Alberto Piombo, Direttore industriale e Daniele Iommi, Direttore amministrazione finanza e controllo.

FerreroLegno : alla base solidissimi numeri

E sono proprio gli aridi numeri a dare una idea della solidità su cui poggiano i nuovi e ambiziosi piani di sviluppo di una realtà che ha il Made in Italy, l’etica e la virtù della qualità nell’anima.

I primi numeri sono di natura finanziaria: FerreroLegno rientra tra il 5% delle migliori imprese a livello nazionale come ribadito da un Rating di classe 1 concesso dalle banche e da una redditività aziendale lorda (EBITDA) superiore ai 3 milioni di euro nel 2017 a fronte di un fatturato di 23,1 milioni di Euro. Capacità di oculata gestione che assume ulteriore valore considerando che 10 anni prima, ovvero nel 2007, il fatturato della società si collocava intorno ai 33 milioni di euro.

I secondi importanti parametri numerici sono: il 99% di puntualità nelle consegne è lo 0,3% di difettosità rilevata sulle porte consegnate. Porte che vengono tutte controllate non da una macchina ma dall’occhio espertissimo di persone non a caso soprannominate Giotto. Porte, in larga maggioranza laccate, la cui quantità prodotta nel 2017 si attesta intorno alle 120mila unità per oltre 90% distribuite in Italia attraverso 500 rivenditori.

Stiamo cambiando pelle – ha sottolineato Stefano Paul Zanengaed il nuovo concept che stiamo sviluppando ha nella volontà di trasparenza e d’incontro uno dei suoi elementi propulsivi; questi ci hanno portato qui oggi ad incontraci con voi e ci porteranno periodicamente ad incontrarci con i nostri rivenditori.”

Rivenditori per i quali è stata studiata un’originale area espositiva delimitata e dimensionata sulla base delle esigenze delle rivendite, ma concepita sulla falsariga del percorso progettuale allestito nel nuovo showroom aziendale definito attraverso una profonda analisi di FerreroLegno dalle origini fino a oggi, condotto attraverso le sue peculiarità, la nuova visual identity e soprattutto la vision aziendale.

FerreroLegno: sempre più fonte d’ispirazione

Abbiamo voluto creare un ambiente che esprimesse e rappresentasse al meglio il nostro essere e il percorso evolutivo intrapreso. E’ un nuovo biglietto da visita che ben riflette quello che è oggi FerreroLegno: un’azienda che si contraddistingue per una costante attenzione verso la qualità e la ricerca in innovazione tecnologica, estetica e funzionale – ha commentato Ilaria Ferrero -. Siamo orientati a un confronto sempre più aperto e diretto con i nostri rivenditori.

Per questo abbiamo realizzato un nuovo showroom esperienziale, concepito con un format innovativo in grado non solo di illustrare l’ampiezza della gamma e il nostro modello espositivo, ma anche di essere fonte di ispirazione per i retailer che vogliono proporre al cliente finale – sempre più nativo digitale – un’esperienza immersiva che stimola i 5 sensi.

Il desiderio apertamente manifestato è quello di essere sempre più fonte di ispirazione per i privati e per gli architetti attraverso lo sviluppo e la proposizione di quella che tende oggettivamente a diventare la proposta di una gamma infinità di soluzione. Così FerreroLegno si sta preparando ai sui prossimi…70 anni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here