azienda

Resstende in Cina. Inaugurata a Shanghai “Resstende Shanghai Noosa”

Uno spazio di 700 mq con reception, meeting room, workshop stations e uffici dirigenziali dove operano un pool di oltre dieci professionisti dedicati fa di Resstende Shanghai Noosa il punto di partenza per lo sviluppo dell'azienda in Cina
0
482

La nuova unità operativa “Resstende Shanghai Noosa”Rientra nell’articolata strategia di espansione di Resstende e più ampiamente nel percorso di affermazione internazionale l’inaugurazione in Cina della nuova unità operativa “Resstende Shanghai Noosa”

Operazione portata a termine grazie all’accordo con un partner locale che ha permesso all’azienda di Agrate specializzata in schermature solari di entrare ufficialmente nel mercato cinese grazie appunto all’apertura a Shanghai di “Resstende Shanghai Noosa”.

Resstende non è nuova ad operazioni in Oriente: da oltre un decennio ha avviato la proficua partnership con l’azienda giapponese Tachikawa Corporation che ha permesso all’azienda di raggiungere interessanti traguardi anche in terra nipponica.

Il nuovo ambizioso progetto in Cina trova le sue fondamenta nella consolidata collaborazione con lo studio RPBW, che ha scelto Resstende quale partner per lo sviluppo tecnico del cantiere JNBY HEADQUARTERS PROJECT.

Resstende, con tempismo, ha saputo cogliere questa importante opportunità andando a fondare una nuova sede aziendale in loco.

Partendo proprio dal processo di sviluppo tecnico del cantiere JNBY di RPBW ad Hangzhou, Resstende ha così dato vita alla rete commerciale, facendo leva su una nuova ed ambiziosa rappresentanza locale frutto di una pragmatica joint venture con Shanghai Noosa che ha reso possibile la creazione della Business Unit dedicata alla vendita esclusiva su tutto il territorio della Repubblica Popolare Cinese.

Uno spazio di 700 mq con reception, meeting room, workshop stations e uffici dirigenziali dove operano un pool di oltre dieci professionisti dedicati fa di Resstende Shanghai Noosa il punto di partenza per lo sviluppo dell’azienda in questo Paese.

Responsabile manageriale del branch cinese Kenzo Tamada,  figura professionale che nel Team Export Resstende sviluppa, gestisce e cura i contatti ed i progetti internazionali consolidando il dialogo con Cina e Giappone.

Il rafforzamento della branch cinese è rivelatrice di una importante crescita dell’azienda portabandiera del made in Italy che si è lanciata alla conquista dei mercati esteri, portando la qualità e il know how dei suoi manufatti italiani al servizio di nuove realtà economiche.

A testimoniarlo, proprio il già segnalato progetto del sito per la nuova sede JNBY a Hangzhou. Realizzato dallo studio RPBW, in collaborazione con lo studio locale Greentown Orient Architects, è una parte significativa di un “superblocco” che costituisce il tessuto urbano della città di Hangzhou.

Un aspetto significativo di questo sito è che è delimitato a sud da un lussureggiante parco verde sul fiume Yan Shan. Il concetto è definito ponendo la maggior parte del volume degli edifici per uffici intorno al perimetro del sito per creare un grande spazio verde interno protetto, “Urban Park” o “Oasis“.

Iniziato nel 2013, Resstende è entrata a far parte dello sviluppo progettuale nel 2016. Al momento Resstende è in fase di ultimazione delle schermature solari esterne dell’headquarter.

Selezionati tra altri competitor grazie alla proposta tecnica e progettuale di Resstende, verranno installati sistemi a rullo Dallas e Proiezioni per schermare le vetrate degli edifici per uffici.

Resstende sta contribuendo così allo sviluppo del mercato outdoor cinese con l’utilizzo dei sistemi di schermatura solare a rullo con tessile Screen, per proporre un sistema made in Italy assemblato in loco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here