Decreto Legge

Ripartenza il 4 maggio; alcuni facciatisti potrebbero già riaprire

Ripartenza dell'attività già possibile da oggi per le attività manifatturiere fortemente orientate all'esportazioni e di alcune attività di cantiere
0
331

Ripartenza il 4 maggioFirmato e reso immediatamente disponibile il DPCM 26 aprile 2020 che articola e definisce la ripartenza di molte attività produttive comprese quelle serramentistiche eccezion fatta per la loro vendita al dettaglio.

Testo presentato ieri sera dal Capo del Governo, Giuseppe Conte con questa premessa “Buona sera a tutti, inizia la Fase 2…“. Come potete leggere direttamente (compresi gli importanti allegati)  il nuovo decreto è strutturato su 10 articoli e sette allegati.

A definire la riapertura dal 4 maggio di alcune filiere produttive (compresa la produzione e commercializzazione all’ingrosso di serramenti di tutte le tipologie) è l’articolo 2  a cui fa riferimento l’allegato 3 nel quale sono elencati i codici Ateco delle attività di cui è consentita la riapertura.

Di fatto come lo stesso Capo del Governo ha riassunto dal 4 maggio è prevista la ripartenza anche delle attività manifatturiere e delle costruzioni.

Anticipo riapertura al 27 aprile

Ripartenza dell’attività già possibile da oggi 27 aprile per le attività manifatturiere fortemente orientate all’esportazioni (quali per esempio i produttori di facciate) e le attività di cantiere relative a carceri, scuole, presidi sanitari, case popolari e per la difesa dal dissesto idrogeologico.

Attività:”…produttive orientate in modo prevalente alle esportazioni…” a cui si aggiungono   “…le attività nel settore delle costruzioni di comprovata importanza nazionale…”  cui i Prefetti possono immediatamente autorizzare la riapertura.

Riapertura immediatamente ammissibile esclusivamente se le  “...attività non sono sospese rispettano i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 24 aprile 2020 fra il Governo e le parti sociali di cui all’allegato 6, nonché, per i rispettivi ambiti di competenza, il protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del covid-19 nei cantieri, sottoscritto il 24 aprile 2020 fra il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e le parti sociali, di cui all’allegato 7, e il protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del covid-19 nel settore del trasporto e della logistica sottoscritto il 20 marzo 2020, di cui all’allegato…

Pure alle imprese di cui è prevista la ripartenza dal 4 maggio viene da oggi ammessa la parziale riapertura per le sole  attività necessarie a soddisfare quanto indicato dalle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro.

Nel caso in cui tali adempimenti non fossero attivati è prevista l’immediata sospensione dell’attività fino alla raggiunta regolarizzazione delle modalità di contrasto indicate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here