pagamenti elettronici

Mancato rispetto obbligo POS: possibili sanzioni fino a sospensione attività

Le sanzioni vanno da 500 euro alla sospensione dell'attivita commerciale e/o professionale fino all'evvenuto adeguamento. Previsti pure vantaggi fiscali per quanti ne sono dotati e li utilizzano
1
511

Obbligo pos per professinisti e commerciantiEra una della anomalia che avevamo a suo tempo segnalato pure sulle pagine della rivista,  anomalia che ora –  per iniziativa parlamentare –  potrebbe essere presto colmata. Difatti, la mancata sanzione per tutti i soggetti che pur effettuando“…L’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali” non hanno ancora rispettato l’obbligo di dotarsi di POS così da poter accettare il pagamento con le carte di debito “…Per tutte le transazioni di importo superiore ai 30 euro” entro il 30 giugno, potrebbe presto cessare a seguito della presentazione al Senato del DL N. 1747  d’iniziativa dei senatori Aiello, Gentile, Bilardi e Di Giacomoini. Disegno di legge  riguardante “ Disposizioni relative all’obbligo per i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, di dotarsi di adeguati strumenti di pagamento elettronici per pagamenti superiori ai 30 euro”.  Iniziativa che, si legge nel testo del DL, ha lo scopo di “…Premiare il professionista, commerciante, esercente o l’azienda che, in adempimento della normativa, abbia provveduto a dotarsi degli strumenti elettronici di pagamento, sia a tutelare il consumatore e fruitore del servizio nel caso in cui si veda negata la legittima possibilità di procedere al pagamento mediante strumenti elettronici.” Il come è dettagliato nei successivi 5 articoli nei quali a fronte del diritto (art. 1) per quanti utilizzano il POS “…Ad agevolazioni fiscali consistenti nella detrazione dall’imponibile reddituale del costo percentuale di ciascuna transazione eseguita per il tramite dei suddetti strumenti di pagamento.” viene proposto l’inserimento di una prima erogazione (art. 2) di “una sanzione amministrativa pecuniaria di importo pari ad euro 500” per quanti non hanno ancora adempiuto all’obbligo di dotarsi di POS, importo che raddoppia (art. 4) dopo 60 giorni se non si è provveduto a comunicare l’avvenuta messa in regola, fino ad arrivare (art. 5) alla sospensione  “ …Dell’attività professionale e commerciale sino al completo adeguamento alla normativa in materia.”

 

1 commento

  1. NON E’ NIENT’ALTRO CHE AUMENTARE LE PROVVIGIONI ALLE NOSTRE BANCHE,NON E’ ASSOLUTAMENTE DA CONSIDERARSI UN PREMIO PER L’AZIENDA CHE NE FARA’ USO (SOPRATUTTO X LE REALTA’ PICCOLE).AI SIGNORI SENATORI DICO SOLO CHE,QUESTO TIPO DI PAGAMENTO E’ UNA ENNESIMA PRESA IN GIRO ,CHE LASCINO ALLORA L’ARBITRIO ALLE AZIENDE SE ADOTTARE O MENO QUESTI STRUMENTI.CHE FACCIANO PURE UN GIRO PRESSO .NON SOLO NELLE GRANDI AZIENDE MA ANCHE IN QUELLLE PICCOLE,COSI SI RENDERANNO CONTO DELLE DIFFICOLTA’NON SOLO LAVORATIVE MA ANCHE:INSOLUTI DA PARTE DEL CLIENTE FINALE NEL PAGARE LE FATTURE (E NESSUNO CI TUTELA) PERO’ L’IVA VIENE VERSATA SUBITO.STAREI TUTTO IL GIORNO AD ELENCARVI LE PROBLEMATICHE CHE I NOSTRI AMICI CONTINUANO A PROPINARCI.
    DISTINTI SALUTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here