associazione

Regione Lombardia, stanziato l’annunciato milione di Euro per nuova sede polo Legno Arredo

la nuova sede, che si svilupperà su circa 9.000 mq e verrà realizzata secondo logiche di basso impatto energetico, permetterà di ospitare oltre 200 studenti (oggi sono circa 60) e ampliare notevolmente gli spazi dedicati ai laboratori
0
448

Stanziamento polo formativiCome annunciato lo scorso gennaio dal Governatore della Lombardia, Roberto Maroni, nel corso della visita  all’attuale sede del Polo del LegnoArredo, la giunta di Regione Lombardia nella seduta del 1 aprile 2015 ha deliberato lo stanziamento di 1 milione di euro per la realizzazione della nuova sede del Polo Formativo a Lentate sul Seveso (MB) e interventi di manutenzione straordinaria delle aree destinate a servizi pubblici. L’iniziativa si inserisce nell’Accordo di Programma per la riqualificazione e valorizzazione dell’area “ex parco militare” di Lentate sul Seveso (MB). “La decisione di Regione Lombardia – ha sottolineato il presidente di FederlegnoArredo Roberto Snaidero conferma il ruolo strategico del Polo come volano di sviluppo del territorio e delle imprese, e come opportunità di rilancio dell’occupazione giovanile. Alla Giunta di Regione Lombardia e in particolare al Governatore Maroni che ha creduto fortemente in questa iniziativa, va tutta la nostra gratitudine”. Ricordiamo che la nuova sede, che si svilupperà su circa 9.000 mq e verrà realizzata secondo logiche di basso impatto energetico, permetterà di ospitare oltre 200 studenti (oggi sono circa 60) e ampliare notevolmente gli spazi dedicati ai laboratori. Nato nel 2013, oggi il Polo offre diversi livelli di formazione, fortemente orientato al lavoro con il decisivo coinvolgimento delle imprese: corsi della durata di tre anni rivolti ai ragazzi usciti dalla terza media e percorsi formativi post-diploma, paralleli alla formazione universitaria, della durata di due o tre anni, fortemente orientati all’inserimento del mondo del lavoro. A partire dal prossimo anno, la scuola avvierà anche percorsi formativi in apprendistato, che potranno beneficiare dei cambiamenti introdotti nel mercato del lavoro con il Jobs Act.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here