azienda

Grande convention a Roma e lancio nuovi prodotti per 130esimo di Saint Gobain Glass in Italia

E’ stata anche l’occasione per celebrare il 30° compleanno della Logli Massimo Saint-Gobain, l’azienda specializzata in sistemi e accessori per il fissaggio e l’assemblaggio di prodotti in vetro
0
230

Fabio Damonte DG di Saint-Gobain Glass nel corso della Convention 2019Alla presenza di numerosissimi partner, si è svolta a Roma la Convention 2019 di Saint-Gobain Glass.

Una convention, articolata su due giorni, dai tratti fortemente celebrativi che per la prima volta ha visto tutti insieme riuniti i Climalit Partner, i Design Partner e i Residential Partner, in rappresentanza di circa 100 aziende che operano, in rete con Saint-Gobain, capillarmente sull’intero territorio nazionale.

Cornice ideale per  festeggiare i 130 della presenza in Italia: risale infatti al 1889 l’apertura dello stabilimento di Pisa, il sito storico del Gruppo nel nostro Paese, che rappresentò anche la seconda presenza industriale di Saint-Gobain fuori dalla Francia.

E’ stata anche l’occasione per celebrare il 30° compleanno della Logli Massimo Saint-Gobain, l’azienda specializzata in sistemi e accessori per il fissaggio e l’assemblaggio di prodotti in vetro (balaustre, parapetti, box doccia, pareti divisorie, porte interne ed esterne, mensole) recentemente acquisita dal gruppo Saint-Gobain e con cui si è creata un’importante sinergia.

Spazio ai festeggiamenti e alla visita ai Musei Vaticani il primo giorno, non scelti a caso ma perché, oltre ad essere il secondo museo più grande e ricco d’Europa, rappresentano una delle referenze più esclusive e pregevoli di Saint-Gobain che da qualche tempo ha sottoscritto un accordo per la sostituzione di diverse teche museali con prodotti SGG Vision-Lite di altissima qualità garantita SGG (Saint-Gobain Glass), antiriflesso e sicuri in caso di rottura.

Il secondo giorno della Convention ci si è concentrati sulla storia di Saint-Gobain, sul racconto dei successi, dei risultati raggiunti, dei progetti per il futuro.

Fabio Damonte (nell’immagine in apertura), direttore generale di Saint-Gobain Glass, ha illustrato lo scenario e le prospettive di mercato: “Prevediamo per quest’anno una lieve crescita nel comparto delle costruzioni. Il settore del rinnovo traina il comparto edile, con un + 2,2% rispetto al 2018, mentre il nuovo fa ancora fatica ma finalmente ha un segno positivo, con un +.1,8%.  

Per quanto riguarda, più specificamente, il mercato dei serramenti, la situazione si presenta stabile in termini di volumi (5,3 milioni di unità previste), ma con una buona crescita a valore ( 4,8 miliardi di euro nel 2019); l’import sarà stabile.

Con una situazione del genere –  ha sottolineato Damonte – non potendo crescere in quantità, è necessario puntare sulla qualità, e non solo di prodotto ma anche di servizio. Saint-Gobain Glass, questo deve essere ben chiaro, vuole continuare a rappresentare il punto di riferimento assoluto per il comfort nel mondo del vetro per serramenti esterni, facciate e per l’interior design”.

Infine, sono stati presentati in anteprima due nuovi prodotti che saranno disponibili sul mercato da settembre: Miralite Pure, nuovo specchio, e Planitherm Infinity, un vetro basso-emissivo (E=0,01) per vetrate isolanti doppie e triple con un fattore solare pari a g=0,38 in grado di ridurre sensibilmente il surriscaldamento degli ambienti nel periodo estivo; un’altissima trasmissione luminosa (TL=0,72); un grado di selettività vicino all’1,9 e un valore Ug da 1,0, per il massimo comfort visivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here