Piano nazionale integrato energia: incentivi ecobonus e ristrutturazione da unificare

Considerando che serramenti e schermature sono le uniche tipologie di prodotto per le quali è stata imposta una riduzione dell’aliquota (dal 65 al 50%) l’unificazione del meccanismo di incentivazione potrebbe avere positivi effetti
0
399

Piano nazionale integrato energia: incentivi ecobonus e ristrutturazione da unificareUnificare ecobonus e ristrutturazione massimizzando il rapporto costo/benefici; nel ” Piano nazionale integrato per l’energia e il clima “ in fase di avanzata definizione non viene indicata una data precisa ma le motivazioni riportate ne suggeriscono l’applicazione a breve:

“…al fine di promuovere gli interventi di efficienza energetica nel settore e massimizzare i risultati, si intende ottimizzare il meccanismo delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica e per il recupero edilizio integrando le due misure in un unico meccanismo…”.

È quanto infatti si legge in merito alle indicazioni articolate sulla Dimensione dell’efficienza energetica relative a “Detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica e il recupero del patrimonio edilizio” contrassegnate dal numero 28 e articolate nel poderoso (337 pagine) “Rapporto Ambientale del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima” .

documentazione online

Rapporto inserito tra la documentazione depositata , e resa accessibile online, per consentire “a chiunque abbia interesse di prendere visione della  proposta  di piano/programma,  del  relativo rapporto ambientale e della sintesi non tecnica e presentare in forma scritta  proprie  osservazioni,  anche  fornendo  nuovi  o  ulteriori elementi  conoscitivi  e  valutativi…”

Documentazione che identifica obiettivi e politiche che – in linea con il Regolamento (UE) 2018/1999 – l’Italia si è impegnata a raggiungere entro il 2030 attraverso un Piano la cui versione definitiva dovrà essere trasmessa alla nuova Commissione UE entro il 31 dicembre 2019.

Documentazione decisamente imponente e di non facile lettura che per quanto riguarda il parametro dell’efficienza energetica rimarca la centralità dell’efficienza energetica in edilizia: 3,3 i Mtep di risparmio previsti per quella residenziale al 2030; il più alto tra i settori dettagliati.

modalità e termine invio

Obiettivo sicuramente alla portata (in base all’ultimo censimento ISTAT risultano essere 14,5 milioni circa gli edifici e i complessi presenti sul territorio nazionale, il 13,1% in più rispetto al 2001), che però impone, necessariamente, l’obbligo di continuare a favorire tempista e quantità degli interventi annualmente effettuati

Suggerimenti ed osservazioni in merito possono essere inviate entro il 3 ottobre a:

Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio  e  del  Mare,  Direzione generale  per  le  valutazioni  e  autorizzazioni  ambientali  –  via Cristoforo Colombo n. 44 – 00147 Roma.

L’invio puo’ essere effettuato anche mediante posta  elettronica  certificata al seguente indirizzo: DGSalvaguardia.Ambientale@PEC.minambiente.it

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here