fiera

SAIE Bari 2021 conferma successo e…Tanta voglia di presenza

Con questo lusinghiero risultato SAIE da l'arrivederci a Bari al 2023 e si prepara a tornare a Bologna il prossimo anno proseguendo l’alternanza strategica tra le due città. Una formula che al Sud si è già confermata sicuramente vincente

 

Più che nel numero degli espositori che hanno creduto alla necessità di essere presenti, sono state le migliaia di visitatori a confermare il successo di SAIE Bari 2021, seconda edizione di una manifestazione che dimostra nei fatti di avere intercettato, al Sud, gli interessi di aziende e professionisti del settore delle costruzione.

Seconda edizione di SAIE Bari, sempre organizzata da Senaf, che si è svolta  dal 7 al 9 ottobre alla Nuova Fiera del Levante e che si è chiusa con: 283 aziende espositrici, 18.672 visitatori, 107 convegni e la partecipazione di oltre 40 associazioni del settore.

Numeri che restituiscono la fotografia di una filiera che nelle regioni meridionali  ha dimostrato quanto sia diffusa la voglia di incontrarsi dal vivo, crescere e rinnovarsi.

Qualche inevitabile problema sia nei rigidi, ma educati, controlli praticati all’ingresso (che determinavano la creazione di una tale calca da rendere impossibile mantenere il distanziamento) sia nei servizi prestati all’interno del padiglione, non scalfiscono il successo di una manifestazione che ha soddisfatto tutte le aziende serramentistiche che abbiamo direttamente interpellato.

Aldilà  dei momenti di confronto istituzionali o di categoria, espositori e visitatori hanno apprezzato sia i convegni più centrati sulle strette problematiche degli operatori  sia le tante iniziative speciali.

Iniziative speciali che hanno rappresentato il cuore del format innovativo proposto da SAIE Bari 2021. 10 appuntamenti di successo che hanno acceso i riflettori su aspetti ormai imprescindibili dell’edilizia e dell’impiantistica.

Abbiamo fortemente creduto in quest’edizione di SAIE Bari in presenza e ci riempie d’orgoglio che, proprio come noi, ci abbiano creduto anche le oltre 18.600 persone che in questi giorni si sono incontrate nei padiglioni della Fiera arrivando da tutto il Centro Sud Italia incluso Sardegna e Sicilia – ha dichiarato Emilio Bianchi, Direttore Generale di SAIE.

Un risultato che testimonia l’importanza delle fiere per il tessuto produttivo del Paese, specialmente per il mondo delle costruzioni. Il settore, grazie anche alle ottime performance del Superbonus 110%, sta attraversando un momento di grande crescita e si avvia verso una trasformazione tecnologica, normativa e di pensiero che necessita di un punto di riferimento per un dialogo continuo tra le parti.

SAIE Bari è stato anche un’occasione preziosa per tante imprese e professionisti per tornare a mostrare dal vivo le loro innovazioni di prodotto e servizi. Ora la filiera si dà appuntamento a Bologna nel 2022 per proseguire lungo il percorso già tracciato.”

Con questo lusinghiero risultato, infatti, SAIE da l’arrivederci a Bari al 2023 e si prepara a tornare a Bologna il prossimo anno proseguendo l’alternanza strategica tra le due città. Una formula che al Sud si è già confermata sicuramente vincente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome