Il progetto di schermatura per l’headquarter Mozzanica

La nuova sede di Mozzanica ospita una serie di soluzioni per la schermatura solare proposte da Resstende e in grado di rendere gli ambienti più confortevoli

Lo studio di architettura Alessandro Villa si è occupato del progetto di restyling per la sede Mozzanica&Mozzanica di Osnago, azienda che opera nel settore antincendio per la protezione di rischi civili e industriali.

Il progetto di restyling integrato per la nuova sede dell’azienda ha previsto la trasformazione di un edificio a destinazione produttiva in un complesso multifunzionale organizzato in tre aree principali: uffici, produzione e un’ampia zona per attività di formazione ed eventi legati alla sicurezza e ai sistemi di prevenzione degli incendi.
Un ruolo di primo piano è stato affidato ai sistemi per le schermature solari, in modo da modulare la presenza della luce naturale che, secondo il progetto, può entrare in tutti gli spazi. 

“La scelta delle schermature solari è stata maturata in una fase molto iniziale della progettazione, quando abbiamo studiato il layout delle postazioni di lavoro della sede Mozzanica con l’obiettivo di dare il miglior comfort possibile a tutti i collaboratori dell’azienda”, racconta Alessandro Villa.

La nuova sede si trova in un edificio preesistente, pertanto il progetto ha dovuto tenere conto di alcuni vincoli iniziali, come l’orientamento del complesso e le esigenze funzionali del programma. “Una volta definita la soluzione per gli spazi di lavoro sono stati curati anche i sistemi di schermature per ambienti speciali, come l’auditorium e la zona di accoglienza dei clienti; per entrambi lo studio di architettura ha studiato con Resstende degli articoli ad hoc sotto il profilo tecnico funzionale” spiega Villa. 

Nello specifico, sono stati applicati 90 sistemi F101 a catena, 3 sistemi F110 a motore e 3 sistemi ZIP modello Z 708 a motore. Il portone industriale, invece, è schermato da un sistema Extreme L1 a motore.

Questi, i tessuti utilizzati:
• Tessuto filtrante: M-Screen carbone/bianco cod. 33002, composto dal 36% in fibra di vetro e dal 64% in PVC. fattore di apertura 5%. Ignifugo in Classe 1 italiana.
• Tessuto filtrante: Sunscreen Sa/né 5500 nero/bronzo cod. 33006, composto dal 42% in fibra di vetro e dal 58% in PVC. Fattore di apertura 4% e schermatura raggi UV +96%. Ignifugo in Classe 1 italiana.
• Tessuto oscurante: Kibo nero cod. 48030, composto da fibra di vetro con spalmatura flocké. Ignifugo in Classe 1 italiana.