chiusura tecnica

Bellezza della forma-funzione. La porta da garage diventa… Invisible

Con il progetto Invisible sono stati raggiunti risultati eccellenti in termini di trasmittanza il cui valore K si attesta a1,3 W/m2, valore che può ulteriormente scendere a 1,1 W/m2 con l’aggiunta di un’ulteriore coibentazione interna
0
162

Immagine De nardi 1Ultima nata di De Nardi , Invisible  è una porta basculante a contrappesi da garage che si mimetizza perfettamente nella parete. Invisible, nasce da un progetto di Alberto Basaglia Natalia Rota Nodari + De Nardi R&D  e si rivolge a un pubblico che sa apprezzare il design di qualità e autenticamente made in Italy, soprattutto quando è accompagnato da importanti prestazioni tecniche. Una porta basculante raso muro che non interrompe la continuità visiva dei volumi architettonici: questa è l’idea innovativa di cui è il frutto. Non un semplice esercizio estetico-formale ma il risultato di un accurato studio sui materiali e sulla tecnologia, oltre che sulla forma. Il plus è nella possibilità di aprire una breccia in qualsiasi contesto architettonico e in ogni tipo di parete: assicurando il dovuto rispetto in presenza di edifici storici e con la forza del design in quelli più moderni. Perché s’inserisce sempre perfettamente grazie alle sue qualità in termini di mimetismo, di rigore e di prestazioni. De Nardi ha infatti raggiunto, con il progetto Invisible, dei risultati eccellenti in termini di trasmittanza il cui valore K si attesta a1,3 W/m2, ma che può ulteriormente scendere a 1,1 W/m2 con l’aggiunta di un’ulteriore coibentazione interna. La dispersione del calore all’esterno dell’ambiente garage diventa minima con il conseguente risparmio di consumo energetico per il riscaldamento e un minor rilascio di CO2 in atmosfera

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here