Attività professionali non regolamentate: disponibile UNI 11742 che definisce “carpentiere”

Nell'abito della attività non regolamentate la nuova UNI 11742 definisce i requisiti relativi all'attività professionale del carpentiere di elementi e strutture di legno, ossia "del soggetto professionale operante nell’ambito delle attività di cantiere che includono la posa in opera e eventuali lavorazioni al fine di realizzare un costruito in conformità ai disegni costruttivi"
0
643

Mentre per le parti 2°e 3°della norma UNI 11673 sulla posa in opera dei serramenti il testo definitivo potrebbe essere ancora oggetto di possibili “opposizioni” e ricorsi in tribunale, quello relativo alla  UNI 11742 elaborato della Commissione Legno è stato pubblicato.

Nell’abito della attività non regolamentate la nuova UNI 11742 definisce i requisiti relativi all’attività professionale del carpentiere di elementi e strutture di legno, ossia “del soggetto professionale operante nell’ambito delle attività di cantiere che includono la posa in opera e eventuali lavorazioni al fine di realizzare un costruito in conformità ai disegni costruttivi”.

Secondo l’impostazione della nuova norma UN 11742 la figura professionale del carpentiere è definita su due livelli distinti: carpentiere generico; carpentiere specializzato (capo squadra).

Requisiti che sono specificati a partire dai compiti e attività specifiche identificati, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework- EQF) e sono espressi in maniera tale da agevolare i processi di valutazione e convalida dei risultati dell’apprendimento.

La certificazione delle persone in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17024 è un processo di valutazione e convalida. È inoltre riportato il livello dell’attività professionale in conformità a quanto previsto dal EQF.

Ai fini di una rigorosa definizione dei compiti e delle attività specifiche della figura professionale – descritta nella UNI 11742 – si distinguono le tipologie di compiti seguenti:

  • compiti comuni e fondamentali per l’espletamento dell’attività professionale del carpentiere generico e ritenuti necessari per svolgere i compiti specifici del carpentiere specializzato;
  • compiti specifici e fondamentali per l’espletamento dell’attività professionale del carpentiere specializzato.

Ogni compito, generico e specifico, indipendentemente dalla sua specifica categorizzazione, è ulteriormente descritto in termini di attività specifiche ad esso associate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here