azienda

Meeting annuale Hörmann Italia: prosegue l’ascesa del mercato. +13% nel 2017

Davanti ad auna platea di oltre 100 collaboratori sono stati tracciato sia l'andamento ( ottimo) registrato dal gruppo a livello mondiale anche grazie alla mirata strategie di acquisizione ancora in atto, sia gli eccellenti risultati della filiane italiana. dalla filiale italiana. “Grazie anche all’imprescindibile contributo della nostra forza vendita, ha sottolineato l'AD.a partire dagli agenti fino ai concessionari capillari su tutto il territorio italiano abbiamo registrato nel 2017 un +13%, in termini di fatturato, rispetto all’anno precedente.”
0
76

panoramica del meeting annuale Hormann Italia È stata la kermesse fieristica Intralogistica l’occasione colta quest’anno da Hörmann Italia per riunire a Pero (Milano) la propria forza vendita per il consueto meeting annuale. Ad aprire la convention, dopo il benvenuto dell’A.D. Stefano Tuccio, è stato Michele Sforza (nell’immagine a destra), responsabile supervisor del mercato del Sud-Europa per il Gruppo Hörmann.

Il 2017 – ha esordito– è stato un anno importante ed estremamente positivo per il nostro Gruppo: abbiamo registrato infatti un aumento del fatturato di oltre il 5% in numerosi Paesi, non solo in Michele Sforza, Responsabile Supervisor del mercato del Sud-Europa per il Gruppo HörmannEuropa ma a livello mondiale. L’azienda ha proseguito poi, anche nel 2017, il percorso di espansione che l’ha portata negli ultimi anni ad acquisire molteplici aziende in tutto il mondo: dalla IG Doors nel Regno Unito alla TNR in Canada o ancora dalla Northwest Door negli USA alla Alukon in Germania, solo per fare alcuni esempi. I più recenti investimenti hanno condotto il Gruppo Hörmann alla guida di Mesvac in Finlandia nonché all’acquisizione di Pilomat che ha permesso alla nostra realtà di entrare nel mercato dei sistemi di controllo veicolare degli accessi.”

Hörmann Italia: crescita a 2 cifre del fatturato

A seguire ha ripreso la parola Stefano Tuccio (nell’immagine a sinistra), che subito inquadrato la situazione del mercato italiano. Dopo un mirato excursus sul “clima di fiducia” della penisola, in cui l’AD ha evidenziato alcuni peculiari trend – tra cui l’incremento delle ristrutturazioni (anche industriali) a fronte del calo del Stefano Tuccio, A.D. di Hormann Italianuovo, la ripresa del mercato dei capannoni o il forte impulso che ha interessato il comparto della logistica grazie allo sviluppo esplosivo dell’e-commerce –ha sottolineato l’ottima performance messa a segno dalla filiale italiana. “Grazie anche all’imprescindibile contributo della nostra forza vendita, a partire dagli agenti fino ai concessionari capillari su tutto il territorio italiano abbiamo registrato nel 2017 un +13%, in termini di fatturato, rispetto all’anno precedente.

Davanti ad una gremita platea che comprendeva oltre 90 agenti , è poi intervenuto Edoardo Rispoli, Direttore Commerciale, che si è soffermato sull’importanza della figura dell’agente quale ambassador nevralgico del brand. “Le aziende non le fanno gli stabilimenti ma le persone e gli agenti sono per noi la punta di diamante, una vera risorsa da tesaurizzare...” ha sottolineato con forza per poi proseguire trattando il tema dell’evoluzione incessante del mercato attuale: “In un contesto di cambiamento costante è più che mai necessario rispondere in modo qualificato, rapido e digital, informando, dando valore aggiunto e cogliendo tutte le nuove opportunità.”

Hörmann Italia: BIM e nuovi strumenti informatici

Rispoli ha inoltre dedicato parte del suo intervento al Forum Hörmann, monumentale centro di formazione realizzato a Steinhagen, davanti al quale si erge l’imponente scultura di un uomo inginocchiato. “Quest’opera rappresenta l’umiltà della nostra azienda: siamo sì una grande realtà internazionale, ma operiamo sempre al sevizio del cliente e puntiamo alla massima soddisfazione dello stesso; esistiamo infatti grazie alla preferenza e alla fiducia accordataci dal mercato, al quale siamo grati. Ogni giorno, svolgiamo il nostro lavoro con entusiasmo, passione e soprattutto dignità, consci del nostro impegno nel dare sempre il massimo e orgogliosi di appartenere a questa azienda.”

A seguire si sono succeduti gli interventi del Direttore Tecnico Raimondo Frau – che ha parlato di normative fornendo un quadro d’insieme relativo a direttive, regolamenti e leggi di riferimento – e di Luca Di Pompeo dell’ufficio commerciale – che ha presentato prima l’imminente adozione da parte dell’azienda di servizi BIM a sostegno dei progettisti e subito dopo i nuovi strumenti informatici a disposizione della forza vendita. A chiudere il meeting le premiazioni del concorso fotografico rivolto ad agenti e concessionari dell’azienda, giunto alla sua dodicesima edizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here