mercato

650.000 le tonnellate di PVC trasformate in Italia nel 2018. Focus trend profili finestre

Le principali tecnologie utilizzate per il PVC rigido sono estrusione tubi (28,7%), compounding (24,5%) e calandratura (24,2%). Per il plastificato compounding (43,8%), seguito da estrusione tubi/profilati e rivestimento cavi, entrambi intorno all’11%
0
664

filiera  PVCAmmontano a 650mila le tonnellate di PVC complessivamente trasformate in Italia nel 2018. A questi volumi vanno aggiunti quelli relativi al riciclo post-consumo, con il PVC riciclato che in parte ha sostituito quello vergine in nuovi prodotti.  Il dato, incoraggiante, proviene dall’annuale indagine “Il consumo di PVC in Italia – 2018”, realizzata da Plastic Consult per conto del PVC Forum Italia  presentato la scorsa settimana  da Paolo Arcelli in occasione del secondo corso della PVC Academy 2019 incentrato proprio sul mercato del PVC.

Riguardo alla materia prima utilizzata, il 66% viene trasformato direttamente da PVC resina mentre il 34% attraverso il compound. Sempre più vicini i volumi delle 2 tipologie di polimero: il PVC rigido registra 326.000 tonnellate, quello plastificato 324.000.

Le principali tecnologie utilizzate per il PVC rigido sono estrusione tubi (28,7%), compounding (24,5%) e calandratura (24,2%). Per il plastificato compounding (43,8%), seguito da estrusione tubi/profilati e rivestimento cavi, entrambi intorno all’11%.

L’edilizia si riconferma il principale settore applicativo con 207.500 t. trasformate (+ 1,2% rispetto al 2017) che corrispondono a circa il 32% del mercato totale. Seguita dall’imballaggio (79.500 equivalenti al 12,2%) e dai cavi e materiali elettrici (circa 60.000, 9,2%). Un mercato molto segmentato con una forza incidenza delle cosiddette “altre applicazioni” tra cui agricoltura, articoli tecnici, articoli medicali e soprattutto export di compound sia rigido che plastificato.

Il PVC rigido riciclato viene principalmente utilizzato per la produzione di tubi, profilati e monofili per spazzole. Per il PVC plastificato, che assorbe il grosso del riciclato post-consumo, gli impieghi principali sono tubi per giardinaggio e membrane impermeabilizzanti oltre a volumi non trascurabili che trovano sbocco nel settore delle calzature (suole).

Presentati anche due approfondimenti relativi all’andamento registrato dal mercato dei tubi in materie plastiche ed in quello dei profili finestre in PVC. Mercato quest’ultimo di cui già in precedenza erano stati diffusi dati di dettaglio ed il  cui trend 2016-2018 indicano una ripresa che nel triennio si attesterebbe intorno al 3% dopo il calo superiore all’1% registrato nel 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here