detrazioni

Ecobonus e sismabonus: accordo tra Gabetti ed Enel per acquisizione credito

Per poter accedere ai vantaggi dell’offerta sono previsti dei lavori minimi di riqualificazione: è possibile scegliere tra l’installazione del cappotto termico esterno per almeno il 25% della superficie disperdente e la sostituzione del sistema di riscaldamento esistente con un impianto centralizzato
0
611

Con l’obiettivo di “favorire la riqualificazione dell’efficientamento energetico degli edifici residenziali attraverso gli incentivi di Ecobonus e Sismabonus” il Gruppo Gabetti ed Enel X, business line di Enel, hanno raggiunto un accordo di collaborazione definito “innovativo”.

Innovativo anche perché prevede l’accettazione da parte di Enel X del credito d’imposta spettante per i lavori effettuati sui condomini (ma si sta aspettando la trasformazione in legge del “Dl Crescita” per anticiparlo anche per i singoli interventi).

In altre parole: quale parziale pagamento dei lavori concordati per l’efficentamento/messa in sicurezza dell’edificio ( al momento solo condominiale) , Enel x accetterà come pagamento parziale dell’importo definito anche il credito spettante per gli interventi effettuati.

Credito, che ricordiamo, in funzione degli interventi effettuati, può arrivare all’85% del valore dei lavori e che già ora per quanto riguarda gli edifici condominiali può essere ceduto in un’unica soluzione a fornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi stessi.

Considerando le modalità definite per l’avvenuta concentrazione degli incentivi stabiliti per i condomini, alla quali si sommeranno gli effetti dell’imminente (entro il 29 giugno) trasformazione in legge del Dl “Crescita”, la notizia era più che attesa anche se ancora ( ma per quanto?) non riguarda direttamente la sostituzione degli infissi.

La ristrutturazione dei condomini italiani è una priorità del sistema Paese – ha spiegato in merito alla sigla dell’accordo Marco Speretta D.G del Gruppo Gabetti – . Mai come in questo momento assistiamo a una concentrazione di incentivi e detrazioni fiscali, accompagnati da modalità operative di cessione che sono un punto di eccellenza italiano.

Gabetti ha voluto concentrarsi sulle opportunità che offre questo settore, studiando con le società del nostro Gruppo, i maggiori operatori del settore ed Enel X un progetto innovativo e vantaggioso per tutti i soggetti coinvolti.

Siamo già attivi sui condomini, a giugno inizieremo invece un roadshow in 10 tappe per coinvolgere e avviare le agenzie del Gruppo, al fine di allargare l’offerta anche ai singoli. Inizieremo da subito a coinvolgere alcuni dei nostri consulenti immobiliari per affinare il progetto e iniziare la fase pilota.

A gennaio, durante la convention di Gruppo “Home Together 2020”, unico evento di filiera, daremo maggiori dettagli sull’unicità del nostro modello di business per il settore”. 

“Siamo felici per la firma di questa accordo che inaugura una importante collaborazione con Gabetti nel programma di riqualificazione energetica dei condomini italiani – ha dichiarato Emanuele Ranieri, responsabile vendite Enel X Italia –.

Questo accordo rappresenta un passo avanti importante nella proposizione delle nostre offerte ad amministratori e condòmini che vogliano riqualificare il proprio immobile, sia da un punto di vista energetico, riducendo drasticamente i propri consumi, sia migliorandone il rischio riducendo il versamento immediato e senza dover attendere le canoniche 10 rate in 10 anni per recuperare il credito”

Ripetiamo che: grazie alla cessione del credito il condominio dovrà versare la sola quota non incentivabile, cedendo ad Enel X la restante parte sotto forma di credito d’imposta, quale parziale forma di pagamento.

Per poter accedere ai vantaggi dell’offerta sono previsti dei lavori minimi di riqualificazione: è possibile scegliere tra l’installazione del cappotto termico esterno per almeno il 25% della superficie disperdente e la sostituzione del sistema di riscaldamento esistente con un impianto centralizzato.

Gabetti ed Enel X guideranno il condominio attraverso tutto il processo per l’ottenimento della detrazione e la cessione del credito: forniranno indicazioni sul percorso da seguire e daranno un supporto per gli adempimenti che devono essere svolti dagli attori interni (come la comunicazione all’agenzia delle entrate dei dati sulla cessione del credito, che deve essere svolta dall’amministratore di condominio).

Punto di partenza il progetto “Speciale EcoBonusdi Gabetti Lab, società del Gruppo Gabetti che si occupa di gestire e coordinare gli amministratori di Gabetti Condominio e Gabetti Tec, rete specializzata nella riqualificazione dei condomini, che  in pochi mesi  ha visto acquisito oltre 25 milioni in riqualificazioni grazie alla  cessione del credito e che verrà esteso a tutte le agenzie del Gruppo Gabetti (Gabetti, Grimaldi e Professionecasa) “quando la cessione del credito dell’Ecobonus su singole unità immobiliari sarà attuativo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here