ristrutturazioni profonde

Anche per i serramenti e le schermature detrazioni fino all’85%

Conferma contenuta nella poderosa circolare 13/e dell'Agenzia delle Entrate. Unica condizione posta che la sostituzione dei serramenti e/o l’applicazione di schermature solari siano espressamente riportate nella stessa relazione tecnica redatta per il condominio
0
696

Dopo molti mesi di sollecitazione, l’Agenzia delle Entrate ha definitivamente eliminato il dubbio se serramenti e schermature appartenenti alle singole unità immobiliari costituenti il condominio potevano essere ammessi alle detrazioni più elevate previste per gli interventi di qualificazione profonda anche definita di 2° livello (fino al 75% per l’efficentamento energetico e fino all’85% con interventi ampliati all’antisismica).

Possibilità che negli ultimi 2 anni abbiamo ripetutamente segnalato (in questo spazio e sulle pagine di serramenti+design) sulla base delle logiche indicazioni ripetutamente fornite in merito da parte di ENEA.

Mancava tuttavia una formulazione di assenso da parte dell’Agenzia delle Entrate tale da cancellare l’ipotesi dell’apertura di eventuali contenziosi in merito.

Formulazione che è stata finalmente riportata all’interno della voluminosa circolare n. 13/e.

Nel dettagliare gli interventi sull’involucro di parti comuni degli edifici condominiali esistenti, a pagina 317 si legge infatti che:

Da quanto pubblicato nel sito dell’ENEA, in relazione ai requisiti tecnici specifici, l’intervento…può comprendere, se i lavori sono eseguiti contestualmente, anche la sostituzione dei serramenti comprensivi di infissi e l’installazione delle schermature solari purché inseriti nei lavori previsti nella stessa relazione tecnica di cui al comma 1 dell’art. 8 del D.lgs. n. 192 del 2005 e s.m.i. ed insistenti sulle stesse strutture esterne oggetto dell’intervento…”.

In altre parole, se in ambito condominiale gli interventi previsti sull’involucro dell’edificio superano il 25% della superficie disperdente lorda la sostituzione dei serramenti dei singoli appartamenti e l’eventuale applicazione di schermature solari possono accedere ai più alti livelli di detrazioni ammesse e non più limitate al 50%.

Unica condizione posta che la sostituzione dei serramenti e/o l’applicazione di schermature solari siano espressamente riportate nella stessa relazione tecnica redatta per gli interventi definiti sulle parti comuni del condominio.

Conferma d’accesso a percentuali maggiori di detrazioni che da un lato si allinea alla volontà di accelerare l’efficientamento degli edifici esistenti rafforzando la diffusione di interventi di riqualificazione profonda articolati nel testo in via di definizione del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima che l’Italia deve consegnare alla Ue entro il 31 dicembre; dall’altro aggiunge ulteriori elementi di riflessione sull’opportunità – ed i reali beneficiari – dell’avvenuta introduzione della possibilità di richiesta di quanto spettante in detrazione come sconto anticipato in fattura dal fornitore dei serramenti e/o delle schermature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here