fiera

Pure Made in Steel posticipata a maggio 2021. MADE Expo perde “alleati”

Invece di svolgersi in concomitanza con MADE Expo e Transpotec, la nona edizione di Made in Steel si terrà a maggio in concomitanza con Lamiera, la rassegna internazionale promossa da UCIMU-Sistemi

 

Pure Made in Steel posticipata a maggio 2021Doveva svolgersi a marzo a Fieramilano Rho in concomitanza con MADE Expo e le altre manifestazioni di quella che era stata presentata come  “L’alleanza vincente della filiera allargata” invece dopo Lamiera pure la nona edizione di Made in Steel è stata posticipata a fine maggio 2021

La principale Conference & Exhibition del Sud Europa dedicata alla filiera siderurgica, organizzata da siderweb – si terrà dal 26 al 28 maggio 2021 nei padiglioni 22 e 24 sempre di Fieramilano Rho.

La decisione di spostare da marzo a maggio la manifestazione è arrivata dopo una lunga riflessione e un aperto confronto con gli operatori della filiera dell’acciaio e con Fiera Milano. Dato l’allungarsi dei tempi di uscita dalla fase di emergenza sanitaria a causa della pandemia di Covid-19, con il posticipo si intende garantire lo svolgimento della manifestazione nella massima sicurezza per gli espositori e le migliaia di visitatori attesi.

«Ritengo che Made in Steel 2021 sia un’opportunità unica per la filiera siderurgica italiana, europea ma anche mondiale – ha spiega Emanuele Morandi, presidente e A.D.di Made in Steel -. Da un lato perché le principali fiere internazionali per l’acciaio sono state spostate al 2022. Dall’altro lato perché, dopo oltre un anno di forzato ma necessario distanziamento, a Made in Steel potremo scaricare la voglia che tutti sentiamo di rinascita, di ripartenza, di fisicità, di sguardi e di strette di mano. Il digitale è certo importante, ma non esaurisce il bisogno di relazioni e di incontri di persona.

Noi di siderweb e di Made in Steel non siamo solo organizzatori di eventi fieristici, siamo anche parte della filiera dell’acciaio. Per questo abbiamo accolto la richiesta di spostamento del nostro evento che ci è giunta dagli operatori siderurgici, scegliendo un nuovo periodo nel quale la curva dei contagi potrà arrivare a essere, visti gli sviluppi più recenti, addirittura annullata».

«Come sempre – ha proseguito Emanuele Morandi – Made in Steel vivrà di relazioni, ma anche di contenuti. Daremo ampio spazio al confronto sul futuro dell’acciaio: penso in particolare ai piani di sviluppo che la nostra industria presenterà al Governo e all’Unione europea nell’ambito del Next Generation Eu, i cui fondi promettono di rilanciare l’economia. Il mio appello è questo: non sprechiamo l’attuale grande crisi globale, perché tra le sue pieghe ci sono opportunità per tutta la filiera dell’acciaio».