azienda

Ventana, per vocazione serramenti “speciali”

La customizzazione è un valore e un vantaggio competitivo per Ventana che ha cercato nella produzione di serramenti curvi e fuori standard la sua ultra-specializzazione

 

Ventana,  per vocazione serramenti “speciali”L’evoluzione e la crescita di Ventana, azienda tedesca che dal 1996 opera nel settore serramenti, è stata rapida perché, grazie a un lavoro con lo sguardo costantemente rivolto alle esigenze del mercato e della sua clientela, l’azienda ha centrato l’obiettivo che si era posto alla nascita.

Infatti, quando mossi da uno spiccato spirito imprenditoriale, la famiglia Pennekamp e Stefan Schwanekamp l’hanno creata a Vreden (Germania) la volontà era di lavorare con il massimo impegno per affermarsi nel mercato degli infissi come specialista nella realizzazione di profili curvi in PCV. Ben presto, però, su precisa richiesta dei serramentisti clienti, l’azienda ha ampliato la sua offerta con serramenti curvi semilavorati e con ferramenta già montata e altri serramenti speciali tra cui infissi obliqui e a bilico, per la cui produzione si è dotata di un numero maggiore di tavoli di curvatura e, dove possibile, di nuove macchine anche automatizzate.

Negli anni, la sua clientela, acquisita e potenziale, è aumentata e nel 2004 la gamma prodotti è stata ulteriormente ampliata con l’inserimento di porte alzanti scorrevoli sempre più richieste dai serramentisti. Una fase decisiva per lo sviluppo dell’azienda è stato il trasferimento, nel 2012, di tutta la produzione presso il nuovo sito produttivo di Vreden, nel Nord Reno Vestfalia che le ha consentito di aumentare la capacità produttiva.

Il nuovo sito produttivo di Ventana a Vreden

Oggi, in uno stabilimento di 11.000 metri quadrati, dove operano 250 dipendenti, Ventana produce mediamente circa 40mila serramenti all’anno utilizzando profili e ferramenta dei più importanti marchi presenti sul mercato. “Grazie alla sua ultra specializzazione – afferma Chiara Crescioli, responsabile commerciale Italia – l’azienda, che nel 2020 ha registrato un fatturato di oltre 30 milioni di euro, è in grado di offrire infissi fuori standard curvi, obliqui e a bilico, porte scorrevoli alzanti e porte a libro in PVC prestando grande attenzione alla loro qualità per soddisfare le attuali esigenze del mercato in termini di resistenza, design, efficienza energetica, automazione e accessibilità.

Inoltre, dal 2020 la gamma prodotti è stata ampliata con la produzione anche di porte Chiara Crescioli, responsabile commerciale Italia di Ventanaalzanti scorrevoli e a libro in alluminio. Abbiamo deciso di entrare in questo segmento di mercato – aggiunge – incoraggiati dalle esigenze dei nostri clienti produttori di serramenti in PVC, dal dialogo con potenziali clienti produttori di serramenti in metallo e dal confronto con i principali fornitori di sistemi in alluminio. Per ora, in alluminio stiamo realizzando, come dicevo, alzanti scorrevoli e porte a libro, ma entro il prossimo anno l’azienda prevede l’ampliamento di questa gamma, con l’inserimento di serramenti curvi e fuori standard”.

Dai serramenti curvi, Ventana ha cercato, quindi, un’ulteriore specializzazione sul fuori standard?

“Dopo l’avvio del processo che ha portato Ventana a specializzarsi nella curvatura, una svolta importante è stato specializzarsi anche nella produzione dell’infisso fuori standard, diventando in pochi anni leader del mercato per la produzione di serramenti speciali. Un’altra svolta molto importante è stata l’introduzione della linea di prodotti per porte alzanti scorrevoli con cui l’azienda ha registrato sempre maggiore successo. Oggi sviluppiamo otto sistemi di cinque fornitori di profilo con cui nel 2020 abbiamo realizzato due terzi delle nostre vendite annuali.”

In quanti paesi siete presenti in Europa e nel mondo?

“Abbiamo sedi produttive in Germania, in Polonia e negli Stati Uniti, grazie alle quali siamo in grado di fornire infissi fuori standard in tutta Europa e negli Usa, ma gli infissi speciali destinati al mercato italiano sono prodotti nella sede centrale di Vreden. Esportiamo principalmente nei Paesi Bassi, in Austria, Francia, Italia e Svizzera. Per assicurare alla clientela un’efficace assistenza, in Italia e in Francia abbiamo uffici vendita gestiti da collaboratori locali che conoscono bene il mercato e possono, quindi, seguire da vicino i singoli clienti.”

Da quanto tempo siete presenti in Italia e con quali risultati?

“Nel mercato italiano si registrava una sempre maggiore domanda di infissi speciali, di conseguenza nel 2010 l’azienda ha deciso di aprire l’ufficio vendite prima in Toscana, poi trasferito a Merano, dove interlocutori locali si occupano della gestione e dello sviluppo ordini interpretando al meglio i bisogni del territorio. All’inizio non è stato semplice perché il mercato italiano ha peculiarità specifiche e molto diverse rispetto al mercato tedesco. Ad esempio, in Italia si usa come “standard” il telaio da ristrutturazione, mai usato in Germania, la cui curvatura risulta anche più impegnativa. Grazie alla vicinanza e al dialogo costante con i clienti e alle loro richieste, riusciamo a fissare costantemente piccoli traguardi che ci permettono di crescere insieme.”

In quanti gestite il mercato italiano?

“La “squadra” italiana è composta da tre persone. Il mio ingresso in azienda risale al 2010, quando questa si è affacciata per la prima volta al nostro mercato. Già la conoscevo da cliente, poiché lavoravo in un’azienda di serramenti in PVC e avevo avuto l’opportunità di testare l’affidabilità e la qualità dei suoi prodotti, per cui quando mi è stato proposto di essere il suo primo collaboratore italiano, ho accettato con entusiasmo.

Lo sviluppo del mercato è stato rapido e la naturale conseguenza è stato l’arrivo dei colleghi Herbert Stockner e Danilo Antenucci. Herbert, che proviene dal mondo della ferramenta, dove ha maturato una lunga esperienza come tecnico produzione e di cantiere, nonché come venditore, condivide con me il ruolo di responsabile commerciale, invece Danilo si occupa dell’ufficio tecnico, sviluppa offerte e ordini e offre consulenza tecnica ai clienti e anche lui ha una lunga esperienza i questo settore. Tutti e tre insieme seguiamo da vicino i clienti e cerchiamo di ampliare il mercato italiano acquisendo nuovi clienti.”

A oggi con quante aziende italiane collaborate?

“Attualmente collaboriamo con oltre 150 aziende produttrici di infissi sul territorio italiano, dove stiamo registrando, con soddisfazione, una crescita di interesse nei confronti sia dei prodotti che dei servizi che offriamo. I clienti apprezzano la nostra filosofia aziendale e si affidano sempre di più a noi per gestire le richieste di infissi speciali che ricevono dai loro clienti.”

Per quali aspetti ritiene che il mercato italiano sia interessante per l’azienda?

“Il mercato italiano richiede una grande competenza tecnica, poiché sono sempre numerose le richieste di infissi “particolari”, difficili di cui Ventana si occupa da sempre. Pensiamo continuamente a soluzioni con cui possiamo fare la differenza. La sfida è elaborare ogni volta soluzioni “ad hoc” per soddisfare i bisogni del cliente, mettendoci di continuo in discussione, il che è per noi fonte di arricchimento e di grande soddisfazione perché con il nostro supporto i clienti possano offrire soluzioni personalizzate e ottenere riscontri positivi.”

Quali sono le caratteristiche del vostro prodotto che fanno la differenza?

“In primis sono gli stessi prodotti a fare la differenza. Per noi il fuori standard è lo standard quotidiano. Soluzioni come soglie ribassate e ferramenta particolare per infissi di forma curva, obliqua o ante pesanti di porte alzanti scorrevoli di notevoli dimensioni richiedono un alto grado di conoscenze tecniche e artigianali. Non tutti i produttori di finestre sono in grado di fornire questo know-how qualificato o dispongono di macchinari altamente specializzati. Lavorando con noi il produttore di infissi è in grado di ampliare il proprio portafoglio prodotti con soluzioni particolari assolutamente customizzate, beneficiando della nostra esperienza. Inoltre, come servizio aggiuntivo comunichiamo ai clienti le dimensioni finite dei vetri prima della consegna degli infissi e, grazie alla digitalizzazione in CAD delle sagome, questo servizio è garantito anche per le forme irregolari. Ciò permette al cliente un notevole risparmio di tempo e di risorse. In più, siamo in grado di effettuare il calcolo di trasmittanza termica anche per gli alzanti scorrevoli che forniamo.”

Quali sono a vostro avviso i fattori di successo sul mercato italiano per un’azienda estera come Ventana?

“Innanzitutto l’unicità, che è la peculiarità di Ventana. Noi lavoriamo esclusivamente per i serramentisti e non produciamo infissi standard, quindi, non siamo competitor dei nostri clienti. In Italia sono presenti produttori di serramenti che hanno un proprio catalogo ma che offrono a terzi il servizio di curvatura. Noi non lo facciamo proprio per non entrare in concorrenza con i clienti.”

Come è organizzata la vostra logistica?  Quali sono quindi i tempi di consegna per i serramenti fuori standard?

“Grazie a un partner trasportatore italiano molto affidabile, possiamo effettuare consegne dedicate su tutto il territorio italiano rispettando i tempi concordati, che sono rapidi ma variano in base alla domanda e al tipo di prodotto o di servizio richiesti. Tuttavia, a fronte dell’aumento delle richieste, Ventana sta già progettando l’ampliamento della sua sede produttiva in modo da mantenere le tempistiche le più celeri possibile.

Quali sono i vostri punti di forza?

La produzione interna degli utensili per la curvatura e i tavoli di curvatura appositamente sviluppatii“La produzione interna degli utensili per la curvatura e i tavoli di curvatura appositamente sviluppati, garantiscono una qualità costante ed elevata del prodotto. Nella produzione impieghiamo esclusivamente personale competente che soddisfa le esigenze del mestiere della produzione speciale. La costante formazione e la specializzazione, sia interna che esterna, dei nostri collaboratori è, quindi, parte fondamentale della cultura aziendale. Inoltre, l’azienda collabora di continuo con produttori di profili e fornitori di ferramenta, il che ci permette di essere sempre allineati alle richieste del mercato, aggiornando costantemente la produzione, ma non solo perché questo risulta essere un vantaggio anche per il cliente. Affidando a noi la realizzazione di un serramento fuori standard, il produttore di infissi non deve preoccuparsi di altro, può concentrarsi sulla propria produzione senza interruzioni perché siamo in grado di offrire un servizio completo senza che egli si debba preoccuparsi di quanti profili o altri materiali fornirci. Pensiamo noi ad acquistarli presso i nostri fornitori.”

Quali sono le novità di prodotto che avete introdotto recentemente?

“Negli ultimi due anni abbiamo ampliato la gamma infissi speciali aggiornandola ai profili recentemente resi disponibili al mercato: aluplast 85, Kommerling 76, Rehau Synego, Gealan 9000, Schüco Living e Veka 76. Di conseguenza, abbiamo aggiornato anche la linea di alzanti scorrevoli. Con il recente avvio della produzione di serramenti in alluminio, desideriamo ampliare ulteriormente il servizio offerto ai clienti che possono avvantaggiarsi del nuovo mix di prodotti. Ad esempio, ora è possibile ottenere sistemi a libro di dimensioni maggiori che non potrebbero essere realizzati in PVC a causa delle specifiche del sistema e della conseguente mancanza di garanzie.”