norma volontaria

Posa in opera serramenti: pubblicate le parti 2 e 3 della UNI 11673

0
436

Ad oltre 6 mesi di distanza dalla chiusura della fase d’inchiesta pubblica (chiusasi il 16 marzo) sono state pubblicate ieri da UNI le parti 2 e 3 della norma volontaria UNI 11673 sulla posa in opera dei serramenti.

Parti molto importanti, e molto discusse, che ne vanno a completare il quadro normativa.

UNI 11673:2 2019

Intitolata Posa in opera di serramenti – Parte 2: Requisiti di conoscenza, abilità e competenza del posatore di serramenti”, la UNI 11673:2 2019 dettaglia i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di serramenti, ossia del soggetto operante professionalmente nell’ambito della relativa posa in opera in edifici sia di nuova costruzione sia esistenti, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche.

Declina le caratteristiche che devono avere le due figure professionali di installatore posatore previste (quella di “installatore/posatore senior “e quella di “installatore/posatore caposquadra”) e dettaglia gli aspetti ETICI e DEONTOLOGICI che devono essere rispettati dall’organizzazione che effettua la valutazione e/o la convalida dei risultati sull’apprendimento.

Rimandandovi ad un prossimo dettagliato approfondimento sulle pagine di “serramenti+design”, ribadiamo qui la che UNI 11673:2 2019 si applica ai serramenti, azionabili manualmente o motorizzati, seguenti:
– finestre e porte esterne pedonali considerate in UNI EN 14351-1 comprensive di eventuali componenti aggiuntivi/accessori e materiali e prodotti complementari, con specifica esclusione delle finestre da tetto;

– porte interne pedonali considerate in UNI EN 14351-2 comprensive di eventuali componenti aggiuntivi/accessori e materiali e prodotti complementari;

– chiusure oscuranti e altri prodotti considerati in UNI EN 13659 comprensivi di eventuali componenti aggiuntivi/accessori, materiali e prodotti complementari;

– zanzariere considerate in UNI EN 13561, comprensive di eventuali componenti aggiuntivi/accessori e materiali e prodotti complementari, qualora influenzino le caratteristiche prestazionali dei giunti di installazione.

Sono esclusi dall’ambito di applicazione della presente norma:
– i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di prodotti con le caratteristiche di resistenza al fuoco e di controllo fumo soggetti alla UNI 11473-3;
– i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di prodotti soggetti alla UNI EN 16361;
– i requisiti relativi all’attività professionale del posatore di prodotti soggetti alla UNI EN 13241;
– i requisiti relativi alle attività professionali ricadenti nel campo di applicazione del D.M. 37/08 e del D. Lgs. 17/2010 (Direttiva Macchine).

UNI 11673:2 2019

La terza parte della UNI 11673 entra nel merito dei requisiti minimi da soddisfare per l’erogazione di corsi di formazione non formale per l’apprendimento delle conoscenze e dello sviluppo di abilità da parte degli installatori/posatori di serramenti, limitatamente agli indirizzi di specializzazione “installatore/posatore senior “ed “installatore/posatore caposquadra” come definiti dalla UNI 11673-2.

Infatti, il suo titolo è “Posa in opera di serramenti – Parte 3: Requisiti minimi per l’erogazione di corsi di istruzione e formazione non formale per installatori/posatori di serramenti

I testi di entrambe le norme volontarie sono scaricabili , a pagamento, dal sito UNI

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here