Lombardia, in vigore i più restrittivi limiti di trasmittanza previsti per...

Un rinnovo della proroga sarebbe un torto nei confronti delle aziende serramentistiche che "hanno fatto uno sforzo per adeguarsi ai requisiti prestazionali approvati con decreto 6480/2015"; con questa motivazione e la necessità di non rischiare di compromettere la credibilità delle misure stabilite è stata rifiutata la richiesta di ulteriore proroga avanzata da UNICMI
esclusiva

Quando un serramento diventa una “macchina” ? Casi, conseguenze, obblighi e...

È forse intuitivo che applicare un motore ad un avvolgibile, una finestra, uno scuro o una persiana comporta, la meccanizzazione e la automatizzazione di questi serramenti. Molto meno intuitivo, invece, sembrano essere le valutazioni su obblighi, responsabilità e conseguenze che si assumono i serramentisti/installatori esercitando tale pratica. Obblighi e responsabilità che proviamo di seguito a chiarire
mercato

Nuove “spinte” nazionali e comunitarie a marcatura CE e posa in...

Due recenti nuovi dispositivi regolamnetari potrebbero avere effetti molto positivi per l’evoluzione già nel breve termine del mercato del serramento: i controlli ENEA sugli interventi di efficientamento effettuati e la nuova EPBD
ecobonus

Rimodulazione ecobonus per i serramenti al 50 %. Conseguenze (possibili) e...

Le note di accompagnamento alla Legge di Bilancio 2018 che ha rimodulato l' ecobonus per i serramenti al 50 % forniscono concreti elementi di riflessione che inseriti nel più ampio quadro delle misure incentivanti esistenti per gli interventi in edilizia rende evidente la rafforzata volontà di spostarne i vantaggi agli edifici condominiali spostamento che richiede precise competenze specialistiche per quanto riguarda scelta e posa dei serramenti.
mercato

Serramenti in PVC, tra primati di vendita e norme UNI a...

Il “cortocircuito” innescato tra ente normatore nazionale e associazioni nazionali di settore sulla obbligatorietà (inesistente!) della UNI 7697:2015 si sta “scaricando” tutto sulle spalle delle imprese serramentistiche italiane in termini di minore competitivita di mercato rispetto alle finestre pronte per la posa provenienti dai Paesi Esteri. E se così è: a quali operatori del mercato giova il continuare a sostenerne l'obbligatorietà?
esclusiva

Deficit di sicurezza delle norme armonizzate europee: esistono rimedi legali?

Riallacciandoci alla oramai acclara bufala sulla pretesa “obbligatorietà” della norma UNI 7697-2014 per la disciplina dei serramenti e dei relativi componenti in vetro, di seguito dettagliamo il percorso da seguire a livello UE nel caso in una norma armonizzata si rilevino carenze o lacune per aspetti di importanza primaria
detrazioni

Incentivi Ecobonus “congelati” e possibilità di rilancio con mozione unitaria al...

La prossima pubblicazione delle norme UNI che dettagliano e regolamentano la formazione sulla posa in opera dei serramenti rende concretamente perseguibile la proposta da avanzare - in modo unitario al Governo – di inserire da subito il riferimento a tali norme per poter avere accesso alle detrazioni (sia Ecobonus che Ristrutturazione) unitamente alla formalizzazione della possibilità di estensione già suggerita da ENEA
primo piano

Nuovo Codice dei Contratti Pubblici. Gli aspetti di interesse per le...

Nonostante i molti aspetti ancora da chiarire, le nuove regole sugli appalti pubblici si propongono come strumento al servizio della ripresa dell'economia nazionale e dell'edilizia in particolare. Articolo per articolo, lo abbiamo analizzato con l'obiettivo di evidenziarne agli aspetti di maggiore interesse per chi opera nel settore dei serramenti e degli involucri edilizi
Normativa

Chiusure automatiche non a battente: la norma UNI EN 16361

La sua pubblicazione è prevista per il 30 aprile. Da quella data scatterà il previsto periodo di coesistenza di 24 mesi con le norme attualmente vigenti
associazione

Integrazione processo digitale nell’industria: manager 4.0 ancora troppo pochi in Italia

ALDAI-Federmanager lancia allarme sulla necessità di garantire formazione di professionalità con "digital skills": insieme a un massiccio investimento in formazione e informazione, urge una vera grande cabina di regia al cui tavolo siano presenti anche i manager